A rischio la reunion di Friends per HBO, manca l’accordo economico per riportare il cast in tv

L'annunciata reunion di Friends per HBO è ancora in forse: le trattative si sono arenate per le richieste "a otto cifre" del cast

L’atteso evento per il lancio di HBO Max che avrebbe dovuto riunire Jennifer Aniston, Lisa Kudrow, Courteney Cox, Matt LeBlanc, Matthew Perry e David Schwimmer non è più così certo: la reunion di Friends per HBO, progettata per lanciare il debutto della piattaforma e l’arrivo dell’intera serie in streaming è a rischio.

L’ostacolo alla sua realizzazione è il vil denaro, come accade quasi sempre in questi casi: il cachet delle star sarebbe troppo alto e la conclusione di un accordo per la realizzazione di uno speciale sui 25 anni della sitcom sembra ancora molto lontana.

Secondo Deadline, recenti rumors parlano di trattative in affanno, che si sarebbero “recentemente fermate, con il cast e lo studio di produzione Warner Bros. TV molto distanti riguardo al denaro“. 

Il mancato accordo economico rischia di far saltare l’evento, che era stato annunciato lo scorso anno come una delle grandi iniziative promozionali per il lancio del nuovo servizio streaming del canale via cavo statunitense. Invece qualcosa è andato storto e quel qualcosa ha otto cifre, spiega la testata.

A causa dell’impasse e del grande divario a otto cifre tra ciò che il cast sta chiedendo in termini di denaro e ciò che lo studio è disposto a pagare, fonti vicine alla situazione ritengono che in questo momento non ci sia l’accordo per fare lo speciale.

A confermare la tesi ci sono poi le dichiarazioni del direttore creativo della HBO Max, Kevin Reilly, che intervenendo al TCA Press Tour 2020 ha definito l’evento “ad oggi solo in forse“, perché “c’è un interesse tra le parti, ma non si riesce a metterle d’accordo perché si dia ufficialmente il via al progetto“.

Probabilmente, alla fine, si arriverà ad un accordo, anche perché il cast ha più volte manifestato pubblicamente la volontà di tornare insieme per celebrare i 25 anni della serie diventata un cult per diverse generazioni. Addirittura la componente femminile del cast si era detta pronta ad un revival o qualcosa del genere, dunque sarebbe difficile da spiegare all’opinione pubblica che un singolo evento speciale di reunion non si farà per ragioni economiche.

Difficile anche pensare che HBO, dopo aver sborsato 425 milioni di dollari per accaparrarsi in esclusiva i diritti di trasmissione della sitcom sulla sua piattaforma HBO Max scippandoli a Netflix, rinunci al più atteso evento promozionale del proprio piano marketing, sicuramente quello dal maggior ritorno in termini di visibilità. Basti pensare a cosa è successo con la sola foto della reunion di Friends per una cena a casa di Jennifer Aniston, pubblicata dall’attrice come primo post del suo nuovo profilo Instagram lo scorso autunno, con conseguente blocco della piattaforma a causa dei troppi accessi generati proprio da quel post.

Della reunion di Friends per HBO aveva parlato per la prima volta appunto la Aniston, senza troppi dettagli, ospite di Ellen Degeneres lo scorso novembre: “Mi piacerebbe che ci fosse qualcosa, ma non sappiamo cosa. Quindi ci stiamo solo provando. Stiamo lavorando a qualcosa“. Ora però ci si è messo di mezzo il cachet e bisognerà trovare un accordo soddisfacente per le parti in gioco.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.