Leonardo DiCaprio nella serie tv Bounty Law diretta da Quentin Tarantino? Ufficiale lo spin-off di C’era una volta a Hollywood

Quentin Tarantino dirigerà la serie tv Bounty Law, spin-off di C'era una volta a Hollywood: e se Leonardo DiCaprio tornasse come protagonista?

38
CONDIVISIONI

La serie tv Bounty Law, incentrata sul personaggio di Jake Cahill, ossia il cowboy interpretato da Rick Dalton / Leonardo DiCaprio nel film C’era una volta a Hollywood, è realtà. A confermarlo è Quentin Tarantino, regista della pellicola candidata a dieci premi Oscar.

Così, in un’epoca in cui sempre più attori e attrici si affacciano al piccolo schermo, neanche Tarantino ha saputo resistere al richiamo della televisione. In un’intervista a Deadline ha dichiarato che dirigerà tutti gli episodi di Bounty Law, e non più solo una parte, come si era detto in precedenza. Il regista di Pulp Fiction, però, ammette di non avere fretta di mettersi dietro la macchina da presa.

Lo voglio fare assolutamente, ma mi ci vorrà almeno un anno e mezzo. Lo show western è già stato introdotto in C’era una volta a… Hollywood, ma non lo considero una parte vera e propria del film.

Tarantino ha già una discreta esperienza alla regia di serie tv. In passato aveva diretto un episodio di E.R. – Medici in prima linea e due di CSI – Scena del crimine. Perciò è ben consapevole della differenza tra i tempi di una serie televisiva e di un lungometraggio. Il regista, noto per il suo continuo citazionismo, si è documentato al fine di realizzare al meglio lo show di cui è protagonista Leonardo DiCaprio e che vediamo a spezzoni all’interno di C’era una volta a Hollywood. Non ha perso tempo a recuperare vecchie serie western come Wanted: Dead or Alive, The Rifleman e Tales of Wells Fargo che gli sono servite come fonte d’ispirazione.

“Mi sono chiesto: sarei in grado di farlo anch’io?”, ha proseguito Tarantino. “Ho finito per scrivere cinque episodi da mezz’ora ciascuno. E sarò io a dirigerli tutti.”

La serie tv Bounty Law sarà quindi composta da cinque episodi dalla durata di circa mezz’ora l’uno. Ovviamente la speranza è che Leonardo DiCaprio torni a interpretare il personaggio. L’attore proprio grazie al ruolo in C’era una volta a Hollywood si è guadagnato la sua sesta nomination agli Oscar – anche se quest’anno i pronostici puntano su Joaquin Phoenix di Joker come vincitore.

Per DiCaprio, del resto, non si tratterebbe della sua prima esperienza lavorativa. All’inizio della sua carriera, il divo 45enne ha preso parte a diverse produzioni, tra cui ricordiamo le apparizioni in Lassie, Pappa e Ciccia, Brillantina e il mitico Genitori in blue jeans. Attivista ambientale, su Netflix è inoltre disponibile il suo docufilm Before The Flood, in cui spiega i pericoli dei cambiamenti climatici sulla Terra, ritrovandosi a parlare con testimoni d’eccezione come John Kerry, Barack Obama e Papa Francesco.

Resta da capire se lo rivedremo ancora nei panni dell’attore Rick Dalton oppure se verrà scelto un altro interprete.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.