Finalmente 6 GB di RAM sugli iPhone 12 ma il Samsung Galaxy S20 è lontano anni luce

Il melafonino che verrà farà passi da gigante lato RAM ma la concorrenza raddoppia?

17
CONDIVISIONI

Gli iPhone 12 2020 potrebbero rappresentare una vera svolta rispetto ai melafonini che li hanno preceduti, anche più recenti. Il passo in avanti (questa volta) potrebbe essere compiuto lato RAM, con un incremento del taglio previsto almeno su alcuni modelli dei melafonini in arrivo il prossimo autunno.

Di una vera e propria rivoluzione lato RAM per gli iPhone 12 parlano gli analisti di UBS Timothy Arcuri e Munjal Shah. Questi sottolineano come i melafonini in arrivo saranno disponibili in 4 varianti così equipaggiate:

  • iPhone da 6,7 ​​pollici con 6 GB di RAM e fotocamera posteriore a 3 sensori;
  • iPhone da 6,1 pollici con 6 GB di RAM e fotocamera posteriore sempre a 3 sensori;
  • iPhone da 6,1 pollici con 4 GB di RAM, fotocamera posteriore a due sensori;
  • iPhone da 5,4 pollici con 4 GB di RAM e fotocamera posteriore a due sensori.

Come ben visibile dunque, appannaggio esclusivo degli iPhone 12 premium, rispettivamente con display da 6,7 e 6,1 pollici, sarà appunto la RAM da 6 GB mentre sui melafonini meno accessoriati appunto la RAM tornerà ad essere solo da 4 GB. La nomenclatura dei modelli Apple, nella sua specificità, non è ancora chiara ma probabilmente, come nel caso dell’iPhone 11, si avrà almeno un modello standard e uno Pro.

Se per i fan boy Apple, l’integrazione di 6 GB di RAM almeno sui melafonini premium può senz’altro essere considerata una svolta rispetto al passato, come è noto gli utenti Android sono abituati a ben altri tagli di RAM. Per la vicinissima serie Samsung Galaxy S20 (in presentazione il giorno 11 febbraio) si parla di RAM di partenza da 12 GB, anche sulle versioni “entry level” della gamma successiva al Galaxy S11. Per quanto non è mai il caso di comparare in maniera puntuale le due politiche hardware degli altrettanti produttori rivali Apple e Samsung, è palese come tra i due ci sia una netta differenza (almeno di pensiero e sviluppo). Di certo alcuni futuri confronti su strada decreteranno un vincitore in terme di velocità di elaborazione dati e di risposta ai comandi.

Segui gli aggiornamenti della sezione iPhone X sui nostri gruppi:

Commenti (1):
Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.