La scenografia del Festival di Sanremo 2020, le prime immagini del palco

Svelata dal Secolo XIX la scenografia di Sanremo 2020: ecco come sarà il palco!

30
CONDIVISIONI

La scenografia del Festival di Sanremo 2020 è stata svelata oggi, sabato 11 gennaio. Il palco del Teatro Ariston di Sanremo, che accoglierà il 70° Festival della Canzone Italiana a febbraio, è ufficialmente in fase di allestimento e sono già disponibili le prime immagini della scenografia.

A mostrarla in anteprima è Il Secolo XIX che svela l’immagine che abbiamo inserito in questo articolo. La scenografia di Sanremo 2020 è firmata da Gaetano Castelli, che non è nuovo al palco del Teatro Ariston della cittadina ligure.

Gaetano Castelli, infatti, si era già occupato della scenografia del Festival di Sanremo nel 2012.

Il Secolo XIX annuncia inoltre che nella città dei fiori è ufficialmente partita la caccia ai biglietti omaggio che di anno in anno il comune riserva ad un ristretto gruppo di cittadini. Al Comune andrà un numero di posti pari al 15% della platea che diventerà il 16% nella serata finale di stato 8 febbraio 2020. Il Comune avrà a disposizione anche il 20% dei posti siti nel settore della galleria.

Le prime immagini della scenografia portano anche a svelare le modifiche dei posti in platea. Il palco di Sanremo quest’anno mangerà le prime 10 file della platea per un totale di circa 400 posti che non potranno essere venduti al pubblico e non potranno essere messi a disposizione delle autorità.

Per consentire il corretto sviluppo del palco infatti, le prime 10 file della platea del Teatro Ariston sono state rimosse e i posti non potranno in alcun modo essere occupati. La capienza del Teatro Ariston di Sanremo, in questo modo, viene drasticamente ridotta. Se al numero di posti da occupare togliamo quelli riservati al Comune di Sanremo, i biglietti e gli abbonamenti a disposizione del pubblico non saranno poi molti.

La prevendita degli abbonamenti è già partita: alla data odierna non è più possibile prenotarsi per l’acquisto degli abbonamenti a disposizione del pubblico. Le prenotazioni infatti sono state effettuate nella sola mattinata dello scorso 8 gennaio.

Chi volesse partecipare ad una delle serate della kermesse canora, a questo punto, dovrà attendere la messa in vendita dei biglietti singoli – che seguirà la vendita degli abbonamenti, in base ai posti effettivamente rimasti dopo l’acquisto.

Sul sito sanremo2020.aristonsanremo.com c’era anche la possibilità di prenotare posti gratuiti per i disabili. Terminata l’operazione di prevendita, per ogni informazione è possibile collegarsi al sito  biglietteriafestival.com oppure contattare il numero 0184.591008 (tutti i giorni dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e dalle ore 15.00 alle ore 19.00).

In caso di disponibilità di biglietti singoli, questi verranno messi a disposizione per l’acquisto sul sito http://sanremo2020.aristonsanremo.com e sul sito biglietteriafestival.com dopo la vendita degli abbonamenti, con tutti i dettagli sui posti invenduti per le singole serate.

Il Festival di Sanremo 2020 andrà in scena da martedì 4 a sabato 8 febbraio al Teatro Ariston e in diretta su Rai1 con la conduzione e con la direzione artistica di Amadeus che ha già provveduto alla selezione dei Big in gara nella categoria dei Campioni e delle 8 Nuove Proposte che si sfideranno sul palco.

I 24 Big di Sanremo 2020 e i titoli delle canzoni in gara

Bugo e Morgan: Sincero 
Alberto Urso: Il Sole Ad Est
Tosca: Ho Amato Tutto 
Rita Pavone: Niente Resilienza 74
Piero Pelù: Gigante
Elodie: Andromeda
Le Vibrazioni: Dov’è
Riki: Lo Sappiamo Entrambi 
Rancore: Eden
Elettra Lamborghini: Musica (E Il Resto Scompare)
Marco Masini: Il Confronto
Levante: Tiki Bon Bon
Achille Lauro: Me Ne Frego
Paolo Jannacci: Voglio Parlarti Adesso
Michele Zarrillo: Nell’Estasi O Nel Fango
Raphael Gualazzi: Carioca
Giordana Angi: Come Mia Madre
Diodato: Fai Rumore
Anastasio: Rosso Di Rabbia
Enrico Nigiotti: Baciami Adesso
Irene Grandi: Finalmente Io
Pinguini Tattici Nucleari: Ringo Starr
Francesco Gabbani: Viceversa
Junior Cally: No Grazie

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.