Borderlands 3 come Fortnite, in arrivo Battle Pass e microtransazioni?

Si deciderà nelle prossime settimane il futuro dei contenuti del terzo capitolo della serie, con le indiscrezioni che puntano in una direzione specifica

1
CONDIVISIONI

L’assestamento di Borderlands 3 è ormai bello che finito. Il nuovo capitolo della serie targata Gearbox si è fatto attendere a lungo, ma possiamo dire senza troppi rimorsi che il gioco vale la candela. I tanti anni intercorsi tra il secondo capitolo e questo terzo hanno permesso al team di sviluppo di confezionare un prodotto ricco sotto ogni punto di vista, contenutistico e di gameplay.

C’è però da dire che c’è un aspetto che non è stato curato come ci si sarebbe potuti aspettare, vale a dire quello della programmazione di contenuti post lancio.

Se infatti da una parte il primo DLC ha fatto il suo esordio da pochissimo tempo, c’è da sottolineare come aleggi un velo di mistero su quello che sarà il 2020 di Borderlands 3. Dove andranno a parare gli addetti ai lavori?

Offerta
Borderlands 3 - PlayStation 4
  • L’edizione standard di Borderlands 3 include il gioco base. Bonus...
  • Nuovi Pianeti: Decolla da Pandora alla volta di nuovi pianeti da...

Borderlands 3 pronto a cambiare: in meglio o in peggio?

Le indiscrezioni delle ultime ore hanno senza dubbio movimentato non poco la situazione per quanto concerne il futuro dello sparatutto di Gearbox. Parrebbe infatti che Borderlands 3 potrebbe molto presto seguire la scia di Fortnite e di altri prodotti similari, includendo al suo interno Battle Pass e microtransazioni.

Una eventualità che non sarebbe di certo un problema, visto che infarcirebbe il gioco di contenuti interessantissimi e golosissimi. Avere ad esempio sfide giornaliere che costantemente spronino la community alimenterebbe senza soluzione di continuità le voglie ludiche della community, e di conseguenza manterrebbe sempre alta l’attenzione dei fan.

Di contro, c’è da considerare la natura non free to play di Borderlands 3, titolo che ha comunque un costo da sostenere per ottenere una copia del gioco. Inserire quindi un nuovo contenuto a pagamento di questa natura potrebbe portare a storcere il naso a ben più di qualche utente, che sposterebbe le proprie mire altrove

Una situazione delicata, e che andrà studiata nel migliore dei modi, anche se il tempo per decidere scarseggia. Stando alle proiezioni, nel periodo a cavallo tra i mesi di gennaio e febbraio si dovrebbe assistere a un nuovo rilascio di contenuti all’interno di Borderlands 3. C’è quindi da capire se sarà questa la strada intrapresa da Gearbox, oppure se il team di sviluppo deciderà di continuare su quella delle espansioni, già inaugurata con un discreto successo.

Quale sarebbe la vostra preferenza? Scriveteci nei commenti.

Fonte

Segui gli aggiornamenti della sezione Games sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.