Fleabag ai Golden Globes 2020 conferma il talento di Phoebe Waller-Bridge: “Vorrei ringraziare Obama” (video)

Una vittoria scontata per Fleabag che conferma il tanto di Phoebe Waller-Birdge: i ringraziamenti all'ex Presidente Barak Obama

46
CONDIVISIONI

Non c’erano dubbi sulla vittoria di Fleabag, che ai Golden Globes 2020 non solo conferma il talento di Phoebe Waller-Bridge, ma afferma di essere la miglior serie comedy dell’anno. Dopo aver fatto incetta di premi nella passata stagione televisiva, la serie di Amazon Prime conquista un altro importante riconoscimento.

Fleabag batte così Barry (HBO), Il metodo Kominsky (Netflix), The Marvelous Mrs. Maisel (Amazon) e The Politician (Netflix), mentre la Waller-Bridge vince come miglior attrice protagonista in una comedy su Christina Applegate (Dead to Me), Rachel Brosnahan (The Marvelous Mrs. Maisel), Kirsten Dunst (On Becoming a God in Central Florida) e Natasha Lyonne (Russian Doll). Nel discorso di premiazione, la protagonista e creatrice di Fleabag fa dei ringraziamenti un po’ particolari:

Personalmente vorrei ringraziare Barak Obama per averci messo sulla sua lista. Come qualcuno sa, lui è sempre stato nella mia. E se non capite la battuta, per favore andate subito a vedere la prima stagione di Fleabag!

La battuta può essere spiegata così: l’ex Presidente americano ha di recente stilato una classifica dei suoi film e programmi televisivi del 2019, includendo anche Fleabag tra i preferiti. La Waller-Bridge invece allude a una scena della prima stagione in cui il suo personaggio, diciamo così, prova piacere ad ascoltare uno dei discorsi di Obama.

Sul palco per ricevere il premio come miglior attrice in una serie comedy, la star ha ringraziato il suo co-star Andrew Scott, chiamato “hot priest” in Flebag:

Quell’uomo. C’è tanto di cui parlare. A proposito della nostra chimica. Lui può avere una chimica anche con un sasso. Ho amato essere il suo sasso. Perciò grazie per aver portato tanto divertimento in questa stagione.

Qui il video:

Attrice, sceneggiatrice e commediografa britannica, dopo una lunga gavetta a teatro, Phoebe Waller-Bridge si è fatta notare apparendo nella seconda stagione di Broadchurch. Nel 2016, è stata autrice e protagonista di due sitcom: Crashing, trasmessa da Channel 4, e Fleabag, adattamento della sua omonima commedia teatrale, per BBC Three. La serie, che racconta la vita di una giovane donna che tenta di navigare nella vita moderna a Londra, si è aggiudicata quattro Emmy awards come miglior serie commedia, miglior attrice protagonista in una serie commedia, miglior regia per una serie commedia e miglior sceneggiatura per una serie commedia.

Fleabag è andata in onda per due stagioni dal 2016 al 2019. Non si hanno notizie su un ipotetico terzo ciclo di episodi, anche se ai vertici Amazon sembrano ottimisti.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.