Dalla reunion dei Nirvana agli indizi sul nuovo album dei Foo Fighters: Dave Grohl è senza freni

Sul palco insieme a Krist Novoselic e Pat Smear, il frontman dei Foo Fighters svela i nomi dietro l'evento Dave Grohl & Friends

Ciò che si vociferava fosse un semplice evento chiamato Dave Grohl & Friends sarà una reunion dei Nirvana. La grande sorpresa per la leggendaria band di Seattle, orfana di Kurt Cobain dall’aprile 1994, è arrivata nelle ultime ore: il 4 gennaio al teatro Palladium di Los Angeles si terrà lo show Heaven Is Rock And Roll e sul palco saliranno Marilyn Manson, le L7, i Cheap Trick, la figlia di Dave Grohl Violet e tanti altri.

Non è tutto, perché sullo stesso palco insieme all’attuale frontman dei Foo Fighters saliranno anche Krist Novoselic e Pat Smear, rispettivamente ex bassista ed ex chitarrista turnista dei Nirvana. Sono stati svelati, dunque, i nomi dei “friends” che fino ai giorni scorsi erano rimasti un mistero.

In precedenza i Nirvana si sono riuniti in poche occasioni di cui l’ultima è stata nel 2018 in occasione di un concerto dei Foo Fighters durante il festival California Jam, un evento contro il quale erano piovute critiche severe, da “reunion senza senso” a “mossa commerciale”. La più memorabile, tuttavia, resta quella del 2014, quando al Brooklyn Barclais Center i Nirvana avevano suonato in occasione della cerimonia della Rock And Roll Hall Of Fame.

Nirvana
  • NIRVANA
  • R&P INTERNATIONAL

La band al completo, con Dave Grohl alla batteria, Novoselic al basso e Smear alle chitarre, si era esibita insieme ad altre star alle quali era toccato il difficile compito di cantare le canzoni che un tempo avevano la voce di Kurt Cobain. Joan Jett (sì, quella di I Love Rock’n’Roll) aprì l’esibizione con l’immancabile Smells Like Teen Spirit e Kim Gordon dei Sonic Youth portò la sua versione di Aneurysm.

Annie Clark, meglio nota come St. Vincent, salì sul palco e cantò Lithium e tra le rivelazioni della serata arrivò Lorde che chiuse le esibizioni live con All Apologies.

Tante sono le aspettative per la reunion dei Nirvana prevista per domani, 4 gennaio, dal momento che ascoltare i brani senza la voce del grande assente è sempre un’esperienza particolare e talvolta disturbante. La notizia arriva nei giorni in cui, tra l’altro, il video ufficiale di Smells Like Teen Spirit ha superato il miliardo di visualizzazioni su YouTube.

Intanto Dave Grohl non si ferma un attimo e con i suoi Foo Fighters ha iniziato il 2020 all’insegna degli indizi sul nuovo disco. Non dimentichiamo che in ogni caso la band di Monkey Wrench non fa che scoperchiare i propri archivi con la pubblicazione di EP a sorpresa. Sono passati ormai 3 anni dall’ultima esperienza in studio, Concrete And Gold (2020) e quest’anno ricorre il 25esimo anniversario della nascita della band. I Foo Fighters, infatti, nacquero nel 1995, un anno dopo la morte di Kurt Cobain e dunque dopo lo scioglimento dei Nirvana.

Proprio dal numero 25 partono gli indizi sparsi sui social dalla band. Il primo dell’anno, infatti, la foto di un microfono all’interno di una vasca da bagno era stata pubblicata su Instagram con la didascalia: “Accomodatevi, l’acqua è buona”. Nelle ultime ore, invece, i Foo Fighters hanno pubblicato una piccola clip nella quale è possibile sentire un riff di batteria accompagnata dall’immagine delle percussioni disposte su una scala.

In entrambi i casi la band ha fatto ricorso agli hashtag #FF2020 e #FF25, l’ultimo dei quali è un chiaro riferimento al 25esimo anniversario della fondazione della band, ma il primo potrebbe davvero presagire l’arrivo di un nuovo disco nel 2020.

Sulla data, sul titolo e sul contenuto del nuovo disco non vi sono altre informazioni. Il dato certo è che già dagli ultimi mesi del 2019 i Foo Fighters avevano più volte dichiarato di essere al lavoro sul nuovo album, affermazioni rimbalzate sia da Dave Grohl che dal batterista Taylor Hawkins.

Nel mese di novembre il frontman, intervistato da Eric Blair per lo show Blairing Out in onda su YouTube, aveva rivelato: “Lo sentirete, è dannatamente strano. Ma non voglio rivelare troppo. Vi dico solo che ci stiamo lavorando proprio adesso”.

Dalla reunion dei Nirvana al nuovo album dei Foo Fighters Dave Grohl dimostra un continuo entusiasmo nel fare musica e organizzare live e dischi: recentemente, inoltre, ha partecipato alla sigla della 50esima edizione di Sesame Street insieme ai Muppets con il brano Here We Go Song.

View this post on Instagram

#FF2020 #FF25

A post shared by Foo Fighters (@foofighters) on

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.