Il Sanremo dei riesumati e degli ex talent, di un Amadeus che punta a fare il brillante ma porta a casa solo una figuraccia

Il direttore artistico annuncia i Campioni del Festival con un'intervista a Repubblica, dopo il clamoroso spoiler di Chi. Ma il vero problema dei Big è che i Big mancano

132
CONDIVISIONI

L’annuncio ufficiale era in programma per il 6 gennaio (nello speciale de I Soliti Ignoti) ma era ovvio che, con la chiusura della lista dei Campioni prevista a metà dicembre, sarebbe stato impossibile mantenere il segreto.

Ed è andata proprio così: il settimanale Chi, in edicola da oggi, spoilera i nomi corretti di 21 dei 22 Big in gara al Festival di Sanremo e il direttore artistico Amadeus corre ai ripari con un’intervista a Repubblica nel corso della quale aggiunge il 22° nome.

Un cast particolarmente prevedibile. Più della metà dei nomi circolava da intere settimane e qualcuno aveva implicitamente confermato le indiscrezioni annunciando i suoi progetti futuri.

Diodato negli scorsi giorni ha comunicato l’uscita dell’album per il 14 febbraio ma anche Enrico Nigiotti ha lasciato intuire più di qualcosa durante una recente intervista in TV. Tra i Pinguini Tattici Nucleari con un tour nei palasport annunciato da mesi – e in programma proprio nel periodo post-sanremese – e due palazzetti previsti per Riki da ben più tempo, con posti ancora tutti da vedere, l’elenco dei Big non ha sorpreso proprio nessuno.

Sarà felice Elodie Di Patrizi che conquista una nuova possibilità, più che meritata. L’ex Amici di Maria De Filippi – che non è nuova al palco dell’Ariston – negli ultimi anni ha lavorato molto al punto da essere oggi tra i pochi Big meritevoli del posto al Festival. Nel 2019 ha rilasciato due hit degne di nota: Pensare Male (il feat. con i The Kolors) e Margarita (in duetto con Marracash).

In gara tra i Big torna Francesco Gabbani, vincitore con Occidentali’s Karma nel 2017, dopo il trionfo tra i Giovani con Amen. Gabbani ha già dimostrato che i singoli sanremesi li sa fare e ha tutte le carte in regola per volare direttamente sul podio, insieme a qualche recente ex Amici di Maria sostenuto dal televoto. Dall’ultima edizione partecipano il vincitore, Alberto Urso, e la seconda classificata, Giordana Angi.

In rappresentanza dei talent show anche Enrico Nigiotti e Anastasio. C’è il figlio di Jannacci, che mia nonna tifa già da oggi; mio nipote di 5 anni spera invece che Riki presenti un altro brano in cui confonde zucchero e sale. Mia mamma confida nel rilancio di Michele Zarrillo (e in Gianni Morandi superospite) ma le poche speranze di rianimare questo Festival sono da riporre in Morgan (e nel suo interessante duetto con Bugo).

Raphael Gualazzi all’estero piace, l’Italia invece ha già dimostrato ampiamente di essere scarsamente interessata alle sue eccellenti doti di pianista. Potrebbe piazzarsi bene, per poi non vendere.

Ben accetto Marco Masini, che nel 2020 festeggia 30 anni di musica. Junior Cally e Achille Lauro sventolano la bandiera del nuovo rap che piace ai giovani; Rancore era in duetto con Daniele Silvestri lo scorso anno e sul suo palco si è esibito nel corso del recente tour nei palasport.

Levante è reduce da un concerto al Forum di Assago dopo la firma del contratto con Warner Music, etichetta con la quale ha rilasciato il nuovo album, Magmamemoria.

Le Vibrazioni, Piero Pelù ed Irene Grandi probabilmente saranno quelli che da questo Festival guadagneranno di più, se affrontato con la canzone giusta.

L’ereditiera Elettra Lamborghini, invece, cosa potrà mai portare nella Città dei Fiori?

Quello del 2020 è un Festival che ci fa rimpiangere persino i Dear Jack – che avevano proposto ad Amadeus un brano in feat. con Amii Stewart. Sarebbero stati fin troppo “Big” per i Campioni scelti, con all’attivo dischi di platino e tour sold out nei palasport.

Il vero problema dei Big di Sanremo è che il Big manca.

Più che il Festival di Sanremo, per ora è il Festival di San Camillo De Lellis, protettore degli infermi. Ma a proposito di De Lellis, almeno Giulia De Lellis non ci sarà, né in gara né in qualità di ospite o co-conduttrice.

I 22 Big di Sanremo 2020

Francesco Gabbani
Giordana Angi
Alberto Urso
Riki
Elodie
Enrico Nigiotti
Morgan e Bugo
Anastasio
Marco Masini
Irene Grandi
Piero Pelù
Elettra Lamborghini
Paolo Jannacci
Michele Zarrillo
Raphael Gualazzi
Junior Cally
Rancore
Pinguini Tattici Nucleari
Achille Lauro
Diodato
Levante
Le Vibrazioni

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.