ZeroZeroZero non è Gomorra e nemmeno Suburra, ma è davvero qualcosa di più?

Un mix perfetto tra Gomorra e Soldado che prende le distanze da Suburra, tutto questo è ZeroZeroZero?

66
CONDIVISIONI

ZeroZeroZero è la nuova Gomorra o la nuova Suburra? Dalle immagini che mostrano il lungo trailer pubblicato nei giorni scorsi da Sky Atlantic sembra proprio di no. I frame si susseguono freneticamente portando lo spettatore dal Vecchio al nuovo Continente mostrando tre mondi allo scontro e una corsa al denaro e al potere che sembra non fare sconti a nessuno. In mezzo ci sono loro gli intermediari, pronti a tenere insieme le due parti evitando la collisione e il collasso almeno fino a quando qualcosa da storto. Proprio per questo prendono il via inseguimenti e scontri, colpi di pistola e minacce, e tutto per un carico preziosissimo che può mandare tutto a monte o regalare una pioggia di soldi ai delinquenti interessati.

Questo è quello che si evince dalle immagini del trailer di ZeroZeroZero che non solo mostra quello che dobbiamo aspettarci dalla serie Sky tratta da un altro libro di Roberto Saviano, ma anche quello che la serie potrebbe non essere. Con un balzo in avanti, Stefano Sollima arriva oltre Gomorra e prende le distanze dalla “piccola” Suburra di Netflix, creando un prodotto ancora più nuovo, violento e dal respiro internazionale che esce fuori dai ranghi sperimentati fino a questo momento e aspira al top, almeno per gli amanti del genere.

Ecco il trailer della serie pubblicato nei giorni scorsi:

Per il resto dovremo attendere quasi due mesi visto che ZeroZeroZero andrà in onda dal 14 febbraio portando sul piccolo schermo un tema già trito e ritrito ma regalandogli un punto di vista nuovo, quello dello della cocaina. Il traffico internazionale di droga tra cartelli messicani, ‘ndrangheta e corruzione americana sono al centro di violenti e inquietanti scontri che sembrano regalare a tutti un perfetto mix tra Gomorra e Soldado, l’ultima fatica di Stefano Sollima.

Al momento il progetto, apparso ambizioso già sulla carta, non solo per via del tema e dei soldi spesi nella produzione ma anche per il cast internazionale di alto livello presente nella serie, tra cui Dane DeHaan e Gabriel Byrne. Pronti per un nuovo viaggio? Il trailer anticipa l’attesa e promette scintille al grido di: «Guarda attraverso la cocaina, vedrai il mondo». Quello che i fan e il pubblico vedrà sarà davvero un mondo nuovo che conquisterà il mondo della serialità?

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.