I Green Day hanno donato 2000 dollari a un ristorante per risarcirlo dopo i danni di un concerto punk

Un pubblico troppo scatenato aveva danneggiato gli arredi di un locale. La band di Basket Case ha aderito alla raccolta fondi

22
CONDIVISIONI

I Green Day hanno donato 2000 dollari a un ristorante americano per risarcirlo dai danni causati dal pubblico durante un concerto punk.

L’iniziativa è nata in soccorso ad una raccolta fondi organizzata da uno studente, Bryson Del Valle, che quella sera era presente e aveva assistito al live dei Wacko, una formazione punk hardcore. Bryson ha raccontato che la band si stava esibendo nel retro di uno dei ristoranti della catena Denny’s, e una volta partita la musica il pubblico era esploso in un pogo tanto scatenato quando distruttivo. Per questo motivo il titolare del locale, prima di cacciare tutti i presenti, aveva stabilito che i danni causati dall’atteggiamento dei presenti ammontava a circa 2000 dollari.

Più precisamente Del Valle, in un’intervista rilasciata a Billboard, ha riferito che il titolare ha chiesto di essere risarcito tramite vaglia postale o assegno circolare. “Non so nemmeno cosa sia un vaglia postale”, ha precisato lo studente, e per questo ha pensato di organizzare una raccolta fondi su GoFundMe e come lui ci hanno pensato gli stessi membri della band Wacko, direttamente coinvolti nella vicenda.

La rivista Eater, addirittura, ha raccolto la testimonianza del direttore di Denny’s che ha riferito che in quell’occasione non era a conoscenza che ci sarebbe stato un concerto:

Denny’s è un ristorante per le famiglie e anche se abbiamo alcuni spazi per palchetti disponibili in alcuni ristoranti, non consentiamo eventi che interrompano l’esperienza culinaria dei nostri ospiti. Il direttore non era a conoscenza del fatto che fosse stato programmato un concerto e agli organizzatori dell’evento è stato chiesto di pagare i danni.

L’appello ha raggiunto anche i Green Day, che in una delle stories pubblicate su Instagram hanno mostrato la ricevuta del versamento di 2000 dollari con un messaggio in allegato: “Hey Bryson! Chiamaci, vogliamo suonare al Bastards Club. Con affetto, Green Day” e la scritta: The Kids Are Alright, citazione di un brano degli Who.

La donazione della band di Billie Joe Armstrong si unisce agli ottimi risultati ottenuti dalle due campagne indipendenti: all’arrivo del versamento dei Green Day la raccolta organizzata dallo studente Bryson Del Valle aveva già raggiunto i 2776 dollari, mentre quella messa in piedi dai Wacko totalizzava 1917 dollari.

Offerta
Revolution Radio
  • Warner Music Cd green day - revolution radio
  • Codice Prodotto: B2_0597940

Sorprendere i fan, per i Green Day, è consuetudine. Durante un weekend dei primi giorni di dicembre, per esempio, la band ha regalato ai fan di Costa Mesa, in California, uno show imprevisto dei The Coverups, il progetto parallelo di Billie Joe Armstrong e del bassista Mike Dirnt con il quale vengono portate sul palco cover dei Nirvana, di David Bowie, degli Inxs e di Kim Wilde.

Così, al Tika Bar di Costa Mesa una volta terminato lo show dei Green Day sul palco sono saliti i The Coverups che nella formazione comprendono il manager Bill Schneider, l’ingegnere del suono Chris Dugan e il chitarrista turnista Jason White.

Oltre alle novità sull’album atteso per il 7 febbraio dal titolo Father Of All, i Green Day hanno lanciato il caffè Father Of All… Dark Roasts e hanno firmato un contratto di due anni con la National Hockey League (NHL) per partecipare alle trasmissioni sportive sull’hockey americano. Per l’occasione la band ha lanciato il singolo Fire, Ready, Aim come sigla della trasmissione sportiva Wednesday Night Hockey.

La band di Basket Case, inoltre, visiterà l’Italia nel 2020 in due occasioni: il 10 giugno all’Ippodromo SNAI San Siro di Milano e l’11 giugno al Firenze Rocks insieme ai Weezer per l’Hella Mega Tour, la grande serie di concerti che porterà le due band insieme ai Fall Out Boy in giro per l’Europa.

I Green Day hanno donato 2000 dollari per aiutare la riparazione di un locale danneggiato da un concerto e con questo gesto si sono uniti ai tanti artisti che nel 2019 hanno manifestato solidarietà e attivismo con donazioni e raccolte fondi.

Segui gli aggiornamenti della sezione Trending News sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.