Mai più problemi di batteria col Huawei P40 Pro: probabile passaggio al grafene

Il futuro passerà dalle batterie con celle di grafene, probabilmente sposate dal Huawei P40 Pro

82
CONDIVISIONI

Il Huawei P40 Pro dovrebbe avere una batteria al grafane, che potrebbe comportare una serie di importanti vantaggi per i consumatori. In primo luogo il materiale permetterebbe di raggiungere tempi di ricarica assai inferiori, una durabilità della batteria prolungata nel tempo e dimensioni ridotte rispetto alle attuali unità energetiche al litio. Come riportato da ‘tuttoandroid.net‘, la divisione francese del produttore cinese ha confermato che i tempi di ricarica sarebbero di appena 45 minuti per un ciclo completo da 0 a 100%.

Le indiscrezioni trapelate in precedenza suggerivano che la batteria del Huawei P40 Pro potesse avere una capacità di 5000mAh, ma se la voce diffusa dalla divisione transalpina, come del resto crediamo, rispecchiasse la realtà dei fatti, il prossimo top di gamma dovrebbe necessariamente presentare una batteria dalla portata inferiore, di circa il 30%. Il tweet, come potete vedere dallo screen di fine articolo, non offre spunti per quanto riguarda la disponibilità effettiva della batteria alle celle di grafene, che l’OEM starà di certo testando, ma che non possiamo essere proprio sicuri debutterà a bordo del Huawei P40 Pro.

Quel che finora sappiamo del prossimo top di gamma è che probabilmente sarà capace di uno zoom ottico fino a 10x, un’altra caratteristica che potrebbe far schizzare alle stelle l’appetibilità del dispositivo, tuttavia insidiato dall’eventuale mancanza dei servizi Google (a meno che non scoppi improvvisamente la pace tra l’OEM e Trump). Il telefono dovrebbe disporre di una soluzione proprietaria, i Huawei Mobile Service, che sta attirando a sé risorse da ogni parte del mondo, con stanziamenti milionari, destinati a diventare miliardari da qui a qualche anno (sempre che le cose non cambino nel frattempo). A voi l’idea di una batteria con celle di grafene fa un certo effetto? Commentate l’articolo attraverso il box qui sotto.

Segui gli aggiornamenti della sezione Huawei sui nostri gruppi:

Commenti (7):
Aldo

Le batterie sono da sempre il collo di bottiglia degli smartphone ben vengano le batterie al grafene sperando che prolunghino la vita degli stessi cosi la smettiamo di cambiate cellulare ogni 12 mesi.

Lupoalberto

Bellissimo se o presso e buono 💰💰ne voglio uno anche io probabilmente di colore rosso ✌️😃😍

GastWar

Continuiamo ad acquistare cose online. Presto non avremo più denaro per commissionare lavori ,beni e servizi a noi stessi.

    Ciro

    Ci sono numerosi lavori destinati a scomparire e tra questi quello del negoziante. Facciamocene una ragione.

Fabriziano

se le caratteristiche di una batteria al grafene sono queste ben venga, almeno si tratta di una innovazione utile, perché tra notch, fotocamere sempre di numero maggiore e dalla dubbia utilità, questa della batteria la trovo finalmente utile.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.