Arriverà in ritardo il Motorola Razr: domanda superiore all’offerta

Potrebbe non arrivare a gennaio il Motorola Razr: il lancio è slittato, anche se non di troppo

Il Motorola Razr, che ricordiamo essere un dispositivo pieghevole a conchiglia, arriverà in ritardo: come riportato da ‘theverge.com‘, a causa dell’alta richiesta registrata, la casa alata si sarebbe vista costretta al rinvio (la domanda sarebbe stata superiore all’offerta). L’azienda pare essere corsa ai ripari, adeguando la prevendita e le relative tempistiche di lancio.

In ogni caso, il ritardo accumulato non sarà importante rispetto alle previsioni iniziali (cosa che dovrebbe un po’ rassicurare quanti erano interessati ad acquistarlo). Il rinvio riguarderà molto probabilmente anche la vendita attraverso il canale di TIM (vi avevamo parlato dell’offerta dedicata in questo articolo), che proponeva l’arrivo di Motorola Razr per gennaio (possibile la data slitti di qualche tempo, anche se non sappiamo ancora dirvi di quanto agli effetti). Il device è acquistare in un’unica soluzione con TIM al prezzo di 1599 euro presso i vari punti vendita fisici o sul sito del gestore blu. C’è anche la possibilità di pagarlo a rate al costo di 39 euro ciascuna per 30 mesi, ed un contributo iniziale di 299 euro.

Non possiamo ancora quantificare il ritardo che andrà ad accumularsi per il superamento della domanda rispetto all’offerta (cosa che avrebbe colto di sorpresa lo stesso produttore, che però potrebbe anche aver preventivamente deciso di cautelarsi non sapendo che tipo di impatto avrebbe avuto il Motorola Razr, non costando proprio poco e trattandosi pur sempre di uno smartphone pieghevole, categoria che viene ancora vista con un certo scetticismo da parte dei consumatori), ma qualcosa ci dice che tutto sarà pronto per febbraio (almeno speriamo). Voi, nonostante quello che costa, sareste disposti ad investire per portarvi a casa il Motorola Razr, evoluzione dell’amato StartTAC, che generazioni ha fatto innamorare di sé per il proprio design a conchiglia? Fatecelo sapere lasciando un commento.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.