Le 4 mancanze di Tre nello spot per iPhone 11: stavolta ha ragione Iliad

Analizziamo le motivazioni che hanno indotto il Giurì a dare ragione all'operatore francese stavolta

10
CONDIVISIONI
iPhone 11

Torna ad essere più calda che mai la disputa diplomatica tra Iliad e gli altri operatori, questa volta in riferimento ad una campagna pubblicitaria di Tre con il tanto apprezzato iPhone 11. Dopo aver analizzato alcuni trend non propriamente positivi per quest’ultimo operatore dal punto di vista delle prestazioni di rete, come avrete percepito tramite il nostro articolo delle ultime ore, oggi 19 settembre credo sia importante analizzare più da vicino la decisione del Giurì in merito ad una campagna pubblicitaria incentrata sull’ultimo melafonino di Apple.

I quattro punti contestati a Tre con la campagna iPhone 11

Provando a passare dalla teoria alla pratica, emerge che Iliad abbia contestato ben quattro punti a Tre nell’ambito di questa nuova campagna per l’iPhone 11. In particolare, l’operatore avrebbe omesso alcune informazioni importanti ai potenziali acquirenti, rendendo assai complesso il processo decisione consapevole del diretto interessato. Obiezione tra le altre cose accolta anche dal Giurì, come potremo aprofondire stamane.

Nel dettaglio, si parla in primo luogo del fatto che Tre abbia omesso ai potenziali acquirenti di un iPhone 11 il fatto che si debba contestualmente attivare un piano tariffario Tre Free o All-In. In seconda istanza, l’offerta dell’operatore si potrà ritenere valida solo acquistando specifiche varianti dello stesso iPhone 11. Ad esempio, solo oggi si scopre che sia da ritenere valida per i modelli con memoria da 64 e 128 GB, mentre lo stesso non si può dire per le versioni da 256 GB

Ancora, l’utente qui interessato all’iPhone 11 dovrà anche attivare un finanziamento con una società di credito al consumo. In questo caso, sarà prevista una struttura di pagamento predefinito, impostando il tutto sul saldo di ventinove rate mensili, cui dovrà essere aggiunta quella finale. Il tutto, con addebito su conto corrente o carta di credito. Infine, non potrete sfruttare l’ulteriore piano di acquisto rateale di Tre. Si attende la replica ufficiale dell’operatore.

Segui gli aggiornamenti della sezione iPhone X sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.