Un vero affare aspettare il Samsung Galaxy S11 Plus con fotocamera mai vista prima?

Un salto in avanti rispetto alla concorrenza, almeno sulla base delle ultime indiscrezioni

La tanto chiacchierata fotocamera del Samsung Galaxy S11 torna a far parlare di se. Proprio in questa settimana abbiamo fornito un importante approfondimento relativo all’ormai certo sensore da 108 MP a bordo del telefono (pure in un primo confronto con quello a bordo dello Xiaomi Mi Note 10). Oggi 18 dicembre, invece, un leaker dall’indiscutibile fama come Ice Universe torna a parlare della componente come la più avanzata in assoluto su uno smartphone, in arrivo proprio ad inizio 2020.

Come messo ben in evidenza nel tweet in chiusura articolo, il Samsung Galaxy S11 (nella sua variante più accessoriata Plus) dovrebbe avere un sensore davvero notevole non solo per la sua massima risoluzione da 108 MP appunto ma anche per altri plus. Prima di svelarli va pure chiarito che il nome dell’unità all’avanguardia sarà di certo ISOCELL Bright HM1. La soluzione di pixel binning permetterà di “accorpare” più pixel insieme per catturare più informazioni ma in una modalità nuova. Finora altri produttori si sono serviti dell’opzione Tetracell ossia di griglie di pixel 2×2 appunto. Samsung per il suo device di punta assoluto del 2020 punta invece alla Nonacell tecnology in grado di sfruttare sempre griglie di pixel ma ordinate in 3×3 (insomma 9 pixel riuniti in uno solo.

I punti di forza della fotocamera dunque risiedono tutti nel lavoro dei progettisti in riferimento proprio alla grandezza dei pixel del grosso sensore da 108. Proprio in riferimento alla grandezza di queste piccole unità, c’è da dire che i professionisti al soldo di Samsung riusciranno a trasformare in pratica un pixel della dimensione di soli 0.8μm in uno da 2.4μm. Il dato appena fornito potrebbe sembrare solo un vezzo tecnologico ai più ma non lo è affatto. Proprio una singola unità più grande permette di catturare più dati e informazioni e la cosa si traduce, ad esempio, in immagini più nitide e luminose in notturna o comunque quando proprio la luce scarseggia in qualunque contesto di scatto.

Dopo quanto detto, almeno per chi usa uno smartphone come principale strumento per la fotografia, non resterà altro da fare che attendere proprio il Samsung Galaxy S11 Plus. Di certo i risultati ottenuti saranno migliori della concorrenza (a meno di altri rilanci tecnologici, questo è chiaro).

Segui gli aggiornamenti della sezione Samsung Galaxy S9 sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.