Cast e personaggi di Giorgio Ambrosoli Il prezzo del coraggio su Rai1 il 18 dicembre

Cast e personaggi di Giorgio Ambrosoli Il Prezzo del coraggio sbarca su Rai1 con Alessio Boni tra politica e corruzione

3
CONDIVISIONI

Cast e personaggi di Giorgio Ambrosoli Il prezzo del coraggio sono pronti a tenere compagnia al pubblico di Rai1 proprio oggi, 18 dicembre. La televisione pubblica non si arrende e continua a combattere per portare a casa gli ascolti e anche questa sera farà lo stesso piazzando in prime time il suo uomo migliore, Alessio Boni, sperano di conquistare gli abbonati raccontando una storia oscura ma simbolo anche di eroismo, quello senza maschera e mantello ma con valori e combattività.

Tutto questo sarà al centro della docufiction su Giorgio Ambrosoli partendo dal 25 settembre 1974, giorno in cui il governatore della Banca d’Italia Guido Carli gli offre l’incarico di commissario liquidatore della Banca Privata Italiana. L’uomo è consapevole dei rischi a cui va incontro ma non esita ad accettarlo e per quasi cinque anni sembra pronto a portare alla luce il losco impero economico di Michele Sindona. Quest’ultimo sfugge al mandato di cattura rifugiandosi a New York mentre Ambrosoli, per i primi due anni, si ritrova all’interno di un giro di conti, interessi economici e politici che lo portano a lasciare da parte la sua vita da marito e padre amorevole ritrovandosi nel ruolo di ‘nemico’ di uno dei più potenti uomini d’affari italiani.

In cast e personaggi di Giorgio Ambrosoli – Il prezzo del coraggio, Alessio Boni vestirà i panni di Giorgio Ambrosoli mentre al suo fianco si schiererà Dajana Roncione in quello di Annalori Ambrosoli, Claudio Castrogiovanni  sarà Silvio Novembre mentre sarà proprio Fabrizio Ferracane a vestire i panni di Michele Sindona. Il racconto della fiction si alternerà a quello documentaristico che si avvale di materiali di repertorio, documenti esclusivi e testimonianze inedite, tra cui l’intervista alla moglie Annalori e l’intervento del figlio Umberto Ambrosoli.

Sullo sfondo rimane la corruzione e la pausa. Ambrosoli viene avvicinato dagli uomini di Sindona e alcuni politici fanno pressione su di lui tentandolo offrendogli velatamente la presidenza della banca una volta risanata puntando anche sulla sua spalla, Silvio Novembre. A quel punto i colpi bassi si susseguono tra corruzione ed offerte di soldi e di lavoro ma senza ottenere molto né da Ambrosoli e né da Novembre sino al tragico epilogo: l’11 luglio 1979 il primo viene ucciso con quattro colpi di rivoltella da un sicario assoldato da Sindona davanti al portone di casa.

Il soggetto e la sceneggiatura di Giorgio Ambrosoli – Il prezzo del coraggio è di Ivan Russo, Pietro Calderoni, Laura Colella mentre la produzione è affidata a Simona Ercolani per Stand By Me in collaborazione con Rai Fiction.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.