Il 2019 sta finendo senza il nuovo album di Rihanna, ma su Amazon arriva il documentario da 25 milioni di dollari

Non si sa a che punto sia il nuovo album di Rihanna atteso entro il 2019, ma su Amazon arriva un documentario sulla vita della popstar

6
CONDIVISIONI

Per molti sarà un contentino, un surrogato nell’attesa del vero oggetto del desiderio, il nuovo album di Rihanna che tarda ad arrivare. Mentre il 2019 è ormai quasi finito e la promessa di rilasciare nuova musica entro l’anno sembra ormai disattesa, al momento l’unica uscita prevista per i prossimi mesi è quella di un documentario sulla vita della popstar.

Amazon Prime Video ha acquistato i diritti per la distribuzione di un documentario su Rihanna, pagandoli a caro prezzo: secondo The Hollywood Reporter, la piattaforma streaming avrebbe sborsato 25 milioni di dollari per accaparrarsi i diritti del film, ancora senza un titolo ufficiale, sulla storia e la vita della diva barbadiana, diretto da Peter Berg.

Il regista, che aveva già lavorato con Rihanna dirigendola nel film d’azione Battleship nel 2012, ha ripreso la popstar durante le sue affannose giornate da imprenditrice, designer, attivista, testimonial e, tra le altre cose, anche cantante. Il documentario non ha ancora una data d’uscita ma potrebbe arrivare prestissimo, visto che era già quasi terminato lo scorso anno.

Berg ha realizzato circa mille ore di riprese viaggiando con Rihanna in giro per l’Europa, che finiranno nel documentario distribuito in tutto il mondo da Amazon Prime Video: la stessa piattaforma aveva trasmesso la sfilata-evento di lancio della linea Savage x Fenty di Rihanna lo scorso settembre.

Il docu-film è stato definito da Berg “una panoramica senza filtri sulla vita di Rihanna, che offre uno sguardo all’evoluzione di una delle artiste pop più famose al mondo. Con un accesso senza pari alla vita della cantante e oltre 1.200 ore di riprese, il doc ci porta in un viaggio attraverso intuizioni private sulla personalità e l’umorismo di Rihanna, filosofie sul lavoro, sulla famiglia e sull’amore che sono sia commoventi che ispiratrici“. Insomma, i fan potranno vedere la lavorazione del nuovo album di Rihanna, magari prima di poterlo ascoltare!

Negli ultimi anni le piattaforme streaming sono sempre più interessate a raccontare il dietro le quinte delle vite da palcoscenico delle grandi star del pop, basti pensare a Gaga: Five Foot Two su Lady Gaga e Homecoming sulla performance di Beyoncé al Coachella, o al documentario in lavorazione su Taylor Swift, tutti targati Netflix. Di recente anche Billie Eilish ha siglato un accordo da 25 milioni per un documentario sulla sua giovane carriera destinato ad Apple TV Plus.

La notizia di un documentario ha lasciato però basiti i fan della popstar: da quattro anni in attesa di un nuovo album di Rihanna, il successore di ANTI che risale ormai al 2016, il pubblico di Riri non sa più come manifestarle l’insofferenza per questa lunga attesa, causata dagli impegni della cantante come fondatrice del marchio di moda Fenty. La stessa Rihanna aveva promesso che il 2019 sarebbe stato l’anno del suo ritorno sulla scena musicale con qualcosa di nuovo, ma alla vigilia delle feste di Natale non è stato nemmeno annunciato un singolo apripista, un brano promozionale, una cover, un titolo. Del nuovo album di Rihanna si sa solto che è improntato allo stile reggae e che potrebbe essere un doppio disco.

Nonostante fosse previsto nei piani di Universal Music entro l’anno, per ora il nuovo album di Rihanna resta ancora un fantasma.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.