Svelata la data di Dracula su Netflix, la serie dei creatori di Sherlock arriva anche in Italia

Dracula su Netflix ha finalmente una data d'uscita: tramite un video, la piattaforma ha svelato quando arriverà la serie dei creatori di Sherlock

55
CONDIVISIONI
BBC/Hartswood

Dracula su Netflix ha finalmente una data d’uscita. La serie creata da Mark Gatiss e Steven Moffat – già ideatori di Sherlock – sbarcherà nel Regno Unito a Capodanno, per una maratona annunciata come “tre notti all’insegna del terrore”.

La nuova rivisitazione è nata quasi per caso, ispirata a una battuta su Benedict Cumberbatch, come hanno svelato i due showrunners. Mentre stavano girando Sherlock, Ben Stephenson della BBC, visionò alcuni filmati e quando notò l’attore britannico con un profilo “vampiresco” (un cappotto col collo rialzato), pensò immediatamente che somigliava molto al Conte Dracula. Stephenson chiese quindi a Gatiss e Moffat se fossero interessati all’idea di portare sul piccolo schermo una loro versione del romanzo di Bram Stoker. Il duo di showrunners ha continuato a pensarci per anni, finché si sono ritagliati del tempo per iniziare a svilupparlo.

Moffat ha aggiunto a Deadline:

Ne abbiamo parlato quasi per scherzo. Avevamo fatto Sherlock Holmes, e il secondo personaggio più visto sullo schermo, e che rientrava nella lista di quelli plagiati, era Dracula. Mentre ne discutevamo, abbiamo iniziato a buttar giù delle idee e pensavamo che fossero buone. Siamo giunti al punto in cui sapevamo di dover prendere sul serio questa cosa.

Dracula arriverà su BBC One il 1° gennaio, prima di essere distribuito a livello mondiale su Netflix. A questo proposito, possiamo dire con certezza che la piattaforma non tarderà a pubblicare i tre episodi che compongono la serie. Tramite un video, Netflix ha svelato le serie tv che vedremo nel primo mese del 2020, e tra i programmi proposti c’è anche Dracula, che arriverà il 4 gennaio.

La storia è una rivisitazione del romanzo di Bram Stoker del 1897 su un vampiro della Transilvania. Gatiss ha dichiarato che dopo l’esplosione del fenomeno Twilight, sentiva che fosse giusto tornare sulle origini gotiche delle storie sui vampiri, portando in scena grandi castelli, chiari di luna e caverne. Una delle differenze chiave nella versione di Moffat e Gatiss, è quella di rendere Dracula una figura meno oscura, rispetto a quella a cui siamo abituati, e più una parte centrale della storia.

La grande sfida che ci siamo posti è stata quella di rendere Dracula il personaggio centrale della sua storia per la prima volta. Com’è l’antieroe? Quello che devi dargli è una personalità che dura da quattro secoli … Non vuoi che sia solo una presenza oscura.

Dracula è interpretato dall’attore danese Claes Bang, noto soprattutto per il suo lavoro nel 2017 The Square. Moffat aveva una lista di dettagli sul suo personaggio e su chi doveva interpretarlo. Spiegò:

Avevamo bisogno di qualcuno alto, scuro, bello, anni ’40, non conosciuto per nessun ruolo in particolare [e] non inglese. Ho inviato l’elenco dei nomi, e quello di Claes Bang era ben cerchiato, in parte solo per dire: “Che nome divertente”. Ci hanno inviato un link a The Square. Ho cliccato e subito ho pensato: ‘Quello è Dracula, abbiamo finito’.”

All’inizio Bang non era così sicuro. La sua risposta iniziale fu: “Il mondo ha davvero bisogno di un’altra Dracula?”, Ma alla fine è stato conquistato dalla sceneggiatura di Moffat e Gatiss. “Ho letto il copione e ho pensato fosse una versione così brillante e nuova.”

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.