Impossibile non aggiornare a iOS 13.3, grave falla senza download

Falla grave scovata ma c'è l'aggiornamento obbligatorio da fare e pure qualche accorgimento

1
CONDIVISIONI

Dalla giornata di martedì iOS 13.3 è stato rilasciato da Apple. Sono in molti, magari, a non averne effettuato ancora il download solo per pigrizia o per mancanza di tempo. Eppure il consiglio odierno e quasi perentorio è quello di procedere quanto prima all’installazione del pacchetto. Il tutto per rimediare ad una grave falla di sicurezza riconosciuta pure da Cupertino.

Chi non aggiornerà il proprio iPhone a iOS 13.3., sarà esposto ad un bug per il quale il melafonino potrebbe essere bloccato da remoto, via AirDrop. La scoperta della vulnerabilità è stata opera del ricercatore di sicurezza Kishan Bagaria: l’esperto ha provveduto ad effettuare una serie di test che hanno dimostrato appunto la gravità della minaccia e proprio per questo motivo l’ideale sarebbe procedere all’update ufficiale quanto prima.

La falla (risolta solo con iOS 13.3) funziona in questo modo: qualunque malintenzionato al corrente del bug potrebbe provvedere ad inviare un numero copioso di file via AirDrop, scatenando il blocco dell’iPhone. Lo strumento utilizzato allo scopo si chiama OpenDrop, si possono prendere di mira tanti dispositivi (ad esempio) quanti sono quelli presenti all’interno di una rete wireless.

Come non incorrere in nessun rischio, pure dopo l’aggiornamento iOS 13.3

Non ci sono dubbi sul fatto che gli sviluppatori Apple hanno rimediato al problema proprio con l’aggiornamento iOS 13.3 e dunque l’adeguamento in questione risulta essere più che mai fondamentale per non incorrere in rischi.

Allo stesso tempo, tuttavia, la vulnerabilità scoperta dovrebbe spingere pure gli utenti ad un corretto uso della funzione AirDrop. Coloro che fino ad ora sono stati a rischio proprio con la falla protagonista di questo approfondimento, erano coloro che avevano impostato proprio il servizio AirDrop su “tutti”. L’ideale invece sarebbe prevedere che il sistema di scambio avvenga solo con i propri contatti. Difficilmente avremo in rubrica, in effetti, qualche hacker intenzionato a bloccare il melafonino.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.