Tutto sui Game Awards 2019 del 12 dicembre: orario, link streaming e possibili annunci

Gli Oscar dei videogiochi sono pronti a regalarci una nottata in pixel e poligoni indimenticabile

4
CONDIVISIONI

L’appuntamento con i Game Awards 2019 è sempre più vicino. A tutto vantaggio di chi si professa un grande appassionato di videogiochi. Per chi non sapesse di cosa stiamo parlando, si tratta di un grande evento – in onda il 12 dicembre – dedicato naturalmente all’universo in pixel e poligoni, organizzato e condotto dal celebre giornalista canadese Geoff Keighley. Un evento che nel corso degli anni è riuscito a ritagliarsi sempre più importanza nel settore, divenendo un appuntamento ormai imprescindibile a qualche giorno dal Natale. E in cui non vengono solo premiati i migliori videogame dell’anno ormai agli sgoccioli – tra le nomination figurano, tra gli altri, Death Stranding di Hideo Kojima e il remake di Resident Evil 2 sapientemente confezionato da Capcom -, ma anche riservato ampio spazio ad una buona manciata di annunci in anteprima mondiale.

Game Awards 2019, come vederli in streaming

Come già dicevamo, i Game Awards 2019 si terranno domani, 12 dicembre 2019. O, ad essere più precisi, nella notte tra il 12 e il 13 del mese. Il tutto a partire dalle 02:30 del mattino, orario italiano. La grande kermesse, come svelato dallo stesso Keighley, dovrebbe durare poco più di due ore, andando ad intrattenerci quasi fino alle prime luci dell’alba. Tra una World Premiere e l’altra, il tempo scorrerà piuttosto in fretta snocciolando tutti i vincitori per ogni categoria, lasciando pure spazio ad ospiti di rilievo nel panorama videoludico, come il già confermato Reggie Fils-Aimé, ex presidente di Nintendo America. Potrete seguire i Game Awards, che si terranno in California, anche comodamente da casa via streaming a questo indirizzo – è quello ufficiale della manifestazione, che riporta tutti i link ai diversi canali, da YouTube a quello Twitch.

Quali giochi saranno annunciati?

Dopo che Capcom ha deciso di svelare in via ufficiale il remake di Resident Evil 3 Nemesis nella giornata di ieri, nel corso dell’ultimo PlayStation State of Play, le previsioni per i Game Awards 2019 sono andate conseguentemente a mutare. Quello che sappiamo per certo, per stessa ammissione del creatore della kermesse, sul palco saranno annunciati ben 15 nuovi videogame in anteprima. Come spesso accade in questi casi, rumor e presunti leak si stanno rincorrendo senza sosta sul web, cercando di prevedere tutto quello che accadrà fra una manciata di ore in quel di Anaheim.

Tra i possibili candidati c’è prima di tutto il nuovo videogioco di Batman, forse chiamato Legacy e incentrato non solo sull’Uomo Pipistrello ma anche su alcuni dei comprimari che abbiamo imparato a conoscere nell’universo di casa DC Comics. Il titolo dovrebbe essere in lavorazione negli studi di Warner Bros. Montreal, e approdare alla fine del prossimo anno su PC, PlayStation 4, Xbox One, Google Stadia e addirittura console next-gen – vale a dire le già chiaccheratissime PS5 e Xbox Scarlett. Non solo, da tempo si vocifera di un annuncio per Crash Bandicoot Worlds da parte di Activision e di un nuovo episodio di Saints Row. Tra le certezze, abbiamo una grande sorpresa per la Battaglia Reale di Fortnite promessa dagli sviluppatori di Epic Games e un trailer esteso – con possibile data di uscita! – di Ghost of Tsushima, nuova produzione di Sony e Sucker Punch per PS4.

Offerta
Ghost Of Tsushima - Standard+ [Esclusiva Amazon] - Playstation 4
  • Il nuovo gioco del famoso studio Sucker Punch Productions, creatore...
  • Un gioco che sfrutta tutte la potenza di PS4 PRO per un’esperienza...

Voi cosa vi aspettate da questi già promettentissimi Game Awards 2019? Li seguirete in diretta? Sulle nostre pagine troverete naturalmente tutte le notizie in merito, con trailer e approfondimenti per i giochi più interessanti e di richiamo. Non mancate!

Segui gli aggiornamenti della sezione Games sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.