SAG Awards 2020, tutte le nomination per il cinema del premio del sindacato degli attori

Conferme e sorprese nella lista delle candidature dei SAG. In testa c'è "Bombshell", con 4 nomination, e poi a seguire i film di Scorsese, Tarantino, Baumbach. Sempre bene i film targati Netflix. Diverse le assenze, da De Niro ai film diretti da donne

32
CONDIVISIONI

Due giorni dopo l’annuncio delle nomination dei Golden Globes, arrivano le candidature dei 26esimi SAG Awards. E ci sono conferme, sorprese e qualche perplessità. Alle sette del mattino ora di Los Angeles, le 16 ora italiana, le attrici America Ferrera (Ugly Betty) e Danai Gurira (The Walking Dead, Black Panther) hanno annunciato al Pacific Design Center di West Hollywood tutte le candidature dei SAG Awards 2020, i premi per i migliori attori dell’anno di cinema e tv assegnati dall’influente Screen Actors Guild, il sindacato degli attori statunitensi, che rappresenta oltre 165mila professionisti.

Come migliori attori si confermano le quotazioni dei due favoriti, il Joker Joaquin Phoenix e Adam Driver, per la misurata performance nel dramma borghese di Noah Baumbach, Storia Di Un Matrimonio. Accanto a loro Leonardo DiCaprio per C’Era Una Volta… A Hollywood, il sempre quotato Christian Bale di Le Mans ’66 e poi la vera sorpresa, Taron Egerton per il suo Elton John di Rocketman, al posto del quale ci si sarebbe potuti attendere nomi più quotati come il Robert De Niro di The Irishman. Che però, ricordiamo, era già stato bocciato alle nomination dei Golden Globes. Oltretutto ai SAG Awards 2020 lo attende, già annunciato, il riconoscimento alla carriera. Anche l’assenza di Antonio Banderas, per Dolor Y Gloria di Pedro Almodóvar, si fa notare.

Migliori attrici: ci sono le due favorite, Renée Zellweger per Judy e Scarlett Johansson per Storia Di Un Matrimonio, che fa una doppietta con la candidatura come non protagonista per Jojo Rabbit. Altre conferme dai Golden Globes (dove però ci sono due categorie distinte, per film drammatico e commedia) sono la Charlize Theron di Bombshell e la Cynthia Erivo del dramma storico a sfondo razziale Harriet. Come quinto nome ricompare giustamente, da un film finora sottovalutato, Lupita Nyong’o, bravissima nell’horror politico Noi di Jordan Peele. La sorpresa maggiore qui è l’assenza di Saoirse Ronan con Piccole Donne.

Storia Di Un Matrimonio
Scarlett Johansson e Adam Driver, entrambi candidati i protagonisti di Storia Di Un Matrimonio

Per i non protagonisti maschili e femminili, quasi tutto secondo copione. Tra gli uomini ci sono Pacino e Pesci di The Irishman, più Brad Pitt e Tom Hanks. L’unica piazzola realmente in gara è andata a Jamie Foxx per Just Mercy. Tra le donne c’è la favoritissima Laura Dern di Storia Di Un Matrimonio, il resto del cast di Bombshell, Margot Robbie e Nicole Kidman, e Jennifer Lopez per un film sopravvalutato ma molto amato in America, dove è andato fortissimo al botteghino, Le Ragazze Di Wall Street.

Per finire il riconoscimento per il cast, che è il corrispettivo del premio per il miglior film dei SAG Awards. E qui ci sono delle scelte piuttosto incongrue. Benissimo The Irishman, d’accordo C’Era Una Volta… a Hollywood e Bombshell, che hanno fatto incetta di premi. Piace anche la scelta intelligente e a sorpresa della tragicommedia frizzante e spaventosa Parasite, del coreano Bong Joon-ho, che si conferma il film d’autore internazionale dell’anno, con un cast eccellente. Come si spiega però l’assenza di Storia Di Un Matrimonio, viste le tre candidature pesanti nelle categorie individuali?

Bombshell
Col suo terzetto di star, Theron, Kidman e Robbie, Bombshell fa il pieno di candidature, ben 4

Alla fine ai SAG Awards 2020 con più nomination c’è a sorpresa a 4 Bombshell. Storia Di Un Matrimonio, C’Era Una Volta… a Hollywood e The Irishman sono a 3 (questi ultimi due a 4 considerando anche la meno importante candidatura per le controfigure). C’è una presenza più significativa di attori di colore (3 su 20, comunque non tanti), grazie al recupero di Foxx e Nyong’o (ma manca Eddie Murphy). Come ai Globes, bocciati i film diretti da donne, con la rumorosa assenza da qualunque categoria di Piccole Donne di Greta Gerwig. Sorprende meno la bocciatura di 1917 di Sam Mendes, un film di guerra in cui la regia e gli aspetti tecnici sono più rilevanti delle interpretazioni degli attori. Netflix è di nuovo in prima fila, grazie ai film di Scorsese e Baumbach, ma il risultato è meno netto rispetto ai Gloden Globes, dove era stato supportato anche dalle candidature a I Due Papi e Dolemite Is My Name, qui scomparsi dai radar.

Sono elementi importanti che potrebbero avere ripercussioni anche in chiave Oscar. Nati nel 1995, infatti, i SAG Awards si sono rapidamente imposti come uno dei premi più influenti. Questo perché a decidere i vincitori delle statuette sono gli attori iscritti al sindacato, in gran parte le stesse persone chiamate a esprimersi successivamente per l’assegnazione degli Oscar di categoria. Perciò i SAG Awards sono un importante indicatore per prevedere i vincitori degli Oscar.

Lo confermano i numeri: in 25 edizioni la manifestazione ha assegnato 100 premi agli attori (nelle quattro categorie individuali). E per ben 67 volte chi ha prevalso ai SAG Awards ha bissato con la statuetta dell’Academy (l’anno scorso “solo” 2 su 4). Inoltre, 11 dei 24 film che hanno ottenuto il riconoscimento al miglior cast hanno poi vinto l’Oscar per il miglior film.

Adesso l’appuntamento è rinviato alla cerimonia del 19 gennaio, per scoprire quali, tra le nomination per i migliori attori, saranno gli interpreti che solleveranno la statuetta dei SAG Awards 2020, detta “The Actor”, che riproduce un uomo con in mano le due maschere della commedia e della tragedia.

Miglior Cast
The Irishman, di Martin Scorsese
C’Era Una Volta… A Hollywood, di Quentin Tarantino
Bombshell, di Jay Roach
Jojo Rabbit, di Taika Waititi
Parasite, di Bong Joon-ho

Miglior attore
Joaquin Phoenix, Joker
Adam Driver, Storia Di Un Matrimonio
Leonardo DiCaprio, C’Era Una Volta… A Hollywood
Christian Bale, Le Mans ’66 – La Grande Sfida
Taron Egerton, Rocketman

Migliore attrice
Cynthia Erivo, Harriet
Scarlett Johansson, Storia Di Un Matrimonio
Lupita Nyong’o, Noi
Charlize Theron, Bombshell
Renée Zellweger, Judy

Miglior attore non protagonista
Tom Hanks, Un Amico Straordinario
Joe Pesci, The Irishman
Al Pacino, The Irishman
Brad Pitt, C’Era Una Volta… A Hollywood
Jamie Foxx, Just Mercy

Migliore attrice non protagonista
Laura Dern, Storia Di Un Matrimonio
Margot Robbie, Bombshell
Jennifer Lopez, Le Ragazze Di Wall Street
Nicole Kidman, Bombshell
Scarlett Johansson, Jojo Rabbit

Migliori Controfigure
Avengers: Endgame
Le Mans ’66 – La Grande Sfida
The Irishman
Joker
C’Era Una Volta… A Hollywood

Premio alla carriera
Robert De Niro

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.