Più di 10 gli smartphone Huawei con Color AOD, ma è corposa anche la lista degli esclusi sicuri

Elenco da analizzare con grande attenzione, secondo quanto abbiamo raccolto di recente

8
CONDIVISIONI
Huawei

Occorre assolutamente tornare su un argomento che sta tenendo banco in queste ore tra gli utenti in possesso di uno smartphone Huawei. Nella giornata di ieri, infatti, vi ho parlato di otto modelli destinati a ricevere Color AOD, con cui potrà nettamente migliorare l’esperienza di utilizzo per questi prodotti con schermo bloccato. A conti fatti, come avrete notato, siamo decisamente più avanti rispetto al classico Always On Display che abbiamo imparato a conoscere a bordo dei Samsung Galaxy in questi anni.

Quali device Huawei sicuri di ricevere Color AOD

Come accennato in precedenza, la lista degli smartphone che rientreranno in un discorso di questo tipo va ampliata. Grazie al contributo del sito Huawei Update, infatti, sappiamo che in un discorso del genere rientreranno modelli con display OLED. Mi riferisco ai vari Huawei Mate 30 Pro (5G), Mate 30 (5G), Mate 30 RS Porsche design, P30 Pro, P30, Mate X foldable 5G, Mate X, Mate 20 Pro, Mate 20 X 5G, Mate 20 RS Porsche design, P20 Pro e Mate RS Porsche design. La stessa fonte suggerisce che il rollout dell’apposito aggiornamento scatterà ad inizio 2020.

Diversi Huawei esclusi da un discorso del genere

Detto questo, non mancano gli spunti interessanti sull’altro versante. Perché se da un lato è possibile che il primo elenco possa essere esteso, allo stesso tempo occorre analizzare anche quello degli esclusi, con prodotti Huawei che non hanno margine di sviluppo in questo senso. Vedere per credere il caso di prodotti con schermo LCD, come Huawei Mate 20, Mate 20 Lite e P20. Tanto per citare quelli che attualmente sono tra i più popolari in Italia.

Tuttavia, il discorso qui investe anche Huawei Nova 5T, Nova 3, P Smart+ 2019, P Smart 2019, Y9s, Y9 Prime 2019, Y7 2019, Y9 2019, Y6 2019, Y5 2019, Y6 Prime 2018, Y6 2018, Y9 2018, Y5 Prime 2018, P Smart. Insomma, quadro ora nettamente più chiaro sul fronte Huawei.

Segui gli aggiornamenti della sezione Huawei sui nostri gruppi:

Commenti (1):
Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.