Intervista con Emma Muscat per Vicolo Cieco, il nuovo singolo in stile “girl power”

Emma Muscat torna con un nuovo singolo che anticipa l'album in fase di lavorazione

8
CONDIVISIONI

Esce oggi Vicolo Cieco, il nuovo singolo di Emma Muscat.

Sonorità più vicine al mondo internazionale e il racconto di una storia di orgoglio personale all’interno del rapporto di coppia: Vicolo Cieco è un brano scritto insieme a Danusk e Federico Secondomé e parla dell’indipendenza di una donna che si sente bene e bella nella propria pelle. 

La potremmo definire una canzone in perfetto stile “girl power” di cui Emma Muscat si fa portavoce nel nuovo singolo cantando la forza del ruolo femminile nel mondo di oggi.

La scorsa estate ha pubblicato il singolo Avec Moi con Biondo raggiungendo più di 4M di streams, recentemente ha collaborato con Junior Cally nel singolo Sigarette RMX.

Abbiamo incontrato Emma Muscat a poche ore dal rilascio di Vicolo Cieco.

Intervista con Emma Muscat

Come è nata Vicolo Cieco?
Eravamo in studio a Verona. Ero con Danusk e Federico Secondomé e stavamo parlando della mia vita ma anche in generale della situazione attuale. Ad un certo punto ho detto: “Voglio dare importanza alla figura femminile nella società” e abbiamo deciso di scrivere una canzone che parla di questo, di una figura femminile che ha più “potere” – diciamo così – all’interno di una coppia, all’interno di una relazione.
Vicolo Cieco parla di orgoglio personale all’interno della coppia e volevo dare un messaggio tipo “girl power”, ovvero: noi donne siamo forti e non abbiamo bisogno di nessuno per trovare la nostra felicità.

L’idea di questa canzone nasce da una tua esperienza personale?
No, no, non parte da una mia esperienza. Questa canzone è nata osservando il mondo e la realtà che ci circonda e con queste parole spero di poter dare coraggio a tutte le donne. Volevo evidenziare l’importanza della figura femminile e soprattutto rivolgendomi alle mie fan, tante ragazze molto giovani che spesso sono molto dure con loro stesse. Il mio è un invito a credere in sé stesse e a non permettere che gli altri determinino la nostra felicità.

Perché il titolo Vicolo Cieco?
Perché il ragazzo, nella situazione che racconto nella canzone, si trova in un vicolo cieco perché prova continuamente a raggiungere il suo obiettivo ma non ci riesce. Ciò che vuole è la ragazza e prova in tutti i modi a raggiungerla ma non ce la fa, quindi si trova appunto in un vicolo cieco.

Ti sei trasferita in Italia per la musica, come ti trovi a vivere qui?
Mi trovo molto, molto bene in Italia e mi sento a casa. Mi sentivo a casa anche prima ma ora di più. Sono felice di ciò che sto facendo in questo momento nella musica, sto scrivendo molto. Ogni minuto che ho scrivo, compongono, suono. Ho degli amici con i quali esco… Ho una vita normale ma in più ho la musica, la mia carriera.

Vicolo Cieco anticipa progetti futuri, quali sono?
Questo brano per me è un nuovo inizio, segna l’avvio di un nuovo capitolo. Vicolo Cieco è la prima canzone che pubblico in italiano, da sola. Sono molto gasata, sono contenta e carica per il futuro. Sto lavorando all’album, sono quasi arrivata alla fase finale. Ho lavorato tanto e ci ho messo tanto cuore e tanto amore. Non posso svelare ancora tanto però ci ho messo tutta me stessa.

Come è stato lavorare in italiano?
Non è facile ma ogni giorno, lavorando anche a stretto contatto con altre persone, ho imparato tantissimo. Adesso va meglio ma è ancora molto impegnativo.

Prima di Vicolo Cieco hai duettato in Sigarette Remix di Junior Cally, come è andata?
Ci siamo conosciuti e solo dopo è nata l’idea di fare un remix della sua canzone. A me piaceva molto il brano ed è stato molto bello duettare con lui. Abbiamo trascorso un pomeriggio insieme e l’abbiamo registrata. Mi sono trovata molto bene.

Testo Vicolo Cieco

Lei pazza di sé, tutto le gira come una roulette
lui pazzo di lei quando si atteggia come una soubrette
se l’amore è cieco lei vede, vede da Dio
lui vive da Re ma non si accorge che è soltanto un toast
qui ci sono troppi guai prima reggae dopo guai
quindi lei gli dice che

Se tu mi lasci io ti lascio ancora prima che
tu mi dica io ti lascio quindi lascio a te
tutte le risposte ora che ti lascio
è un vicolo cieco
se tu mi lasci io ti lasci ancora prima che
tu mi dica io me ne vado da te
ho tutte le risposte ora che ti lascio
è un vicolo cieco

Lei sembra una queen
vive in un regno come fosse un film
lui, non certo un king, può dire sempre e soltanto di sì
se l’amore è cieco lui vede un quarto di decimo
e questo gli basta a dire basta, basta così

Qui ci sono troppi guai
ma non ci si ascolta
(non ci si ascolta mai)
quindi lei gli dice che

Se tu mi lasci io ti lascio ancora prima che
tu mi dica io ti lascio quindi lascio a te
tutte le risposte ora che ti lascio

è un vicolo cieco
se tu mi lasci io ti lasci ancora prima che
tu mi dica io me ne vado da te
ho tutte le risposte ora che ti lascio
è un vicolo cieco
vicolo cieco

Se io ti lascio è solo perchè non capisci che
vivi nell’orgoglio ma l’orgoglio che cos’è
e mi dici che sei pazzo si ma non di me

Tranquillo

Se tu mi lasci io ti lascio ancora prima che
tu mi dica io ti lascio quindi lascio a te
tutte le risposte ora che ti lascio
è un vicolo cieco
se tu mi lasci io ti lasci ancora prima che
tu mi dica io me ne vado da te
ho tutte le risposte ora che ti lascio
è un vicolo cieco

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.