Nomination ai Golden Globe 2020, per la tv è l’anno delle sorprese da The Morning Show a Big Little Lies

Tra tante gradite conferme, The Morning Show e Big Little Lies si confermano le principali sorprese dell'anno. Ecco tutte le nomination

4
CONDIVISIONI

Per la consegna dei premi dovremo attendere il 5 gennaio, ma possiamo ingannare l’attesa valutando sorprese e conferme dalle nomination ai Golden Globe 2020. A meno di 24 ore da quelle dei Critics’ Choice Awards, queste nuove candidature confermano l’eterna lotta per il primato fra Netflix ed HBO, ma non solo. La giuria conferma come al di là di alcune produzioni ormai fisse – da Fleabag a Chernobyl e The Marvelous Mrs. Maisel –, le preferenze varino sensibilmente rispetto a quanto visto in occasione di altre cerimonie. Scopriamo quindi tutte le nomination per i Golden Globe 2020:

Miglior serie drammatica

Big Little Lies
The Crown
Killing Eve
The Morning Show
Succession

Big Little Lies (Box 3 Dv)
  • Attributi: DVD, Serie TV
  • Audience Rating: G (audience generale)

Miglior serie comedy o musical

Barry
Fleabag
The Komsinky Method
The Marvelous Mrs Maisel
The Politician

Miglior attore in una serie drammatica

Brian Cox – Succession
Kit Harington – Game of Thrones
Rami Malek – Mr Robot
Tobias Menzies – The Crown
Billy Porter – Pose

Mr Robot - St.1-3 (Box 10 Br)
  • Boxset 10 Blu-Ray
  • Tutti gli episodi della Serie

Miglior attrice in una serie drammatica

Jennifer Aniston – The Morning Show
Olivia Colman – The Crown
Jodie Comer – Killing Eve
Nicole Kidman – Big Little Lies
Reese Witherspoon – Big Little Lies

Miglior attore in una serie comedy o musical

Michael Douglas – The Kominsky Method
Bill Hader –  Barry
Ben Platt – The Politician
Paul Rudd – Living with Yourself
Rami Youssef – Rami

Migliore attrice in una serie comedy o musical

Christina Applegate – Dead to Me
Rachel Brosnahan – The Marvelous Mrs Maisel
Kirsten Dunst – On Becoming a God in Central Florida
Natasha Lyonne – Russian Doll
Phoebe Waller-Bridge – Fleabag

Miglior miniserie o film tv

Catch-22
Chernobyl
Fosse/Verdon
The Loudest Voice
Unbelievable

Miglior attore in una miniserie o film tv

Chris Abbott – Catch 22
Sacha Baron Cohen – The Spy
Russell Crowe – The Loudest Voice
Jared Harris – Chernobyl
Sam Rockwell – Fosse/Verdon

Miglior attrice in una miniserie o film tv

Michelle Williams – Fosse/Verdon
Helen Mirren – Catherine the Great
Merritt Wever – Unbelievable
Kaitlyn Dever – Unbelievable
Joey King – The Act

Miglior attore non protagonista in una serie, miniserie o film tv

Alan Arkin – The Kominsky Method
Kieran Culkin – Succession
Andrew Scott – Fleabag
Stellan Skarsgård – Chernobyl
Henry Winkler – Barry

Miglior attrice non protagonista in una serie, miniserie o film tv

Patricia Arquette – The Act
Helena Bonham Carter – The Crown
Toni Collette – Unbelievable
Meryl Streep – Big Little Lies
Emily Watson – Chernobyl

Le sorprese di questa edizione non riguardano soltanto chi sia riuscito a ottenere una nomination, ma anche chi sia rimasto clamorosamente escluso. Salta all’occhio, anzitutto, il silenzio assordante attorno all’ottava e ultima stagione di Game of Thrones, ad eccezione della candidatura di Kit Harington.

Altrettanto clamoroso il disinteresse della Hollywood Foreign Press Association nei confronti delle celebratissime When They See Us di Ava DuVernay – protagonista invece agli Emmy e alle nomination dei Critics’ Choice Awards – e dell’ultima stagione di VEEP, gioiellino di satira firmato HBO e sempre apprezzatissimo dalla critica.

Infine, sorprende che né Regina Kinggrande protagonista di Watchmen – né Zendaya – brillante in Euphoria – abbiano conquistato una candidatura. Situazione opposta per The Morning Show e una delle sue protagoniste, Jennifer Aniston, premiate con insperate nomination a poche settimane dal debutto.

La cerimonia dei Golden Globe si svolgerà il 5 gennaio 2020 a Los Angeles e sarà presentata per la quarta e ultima volta da Ricky Gervais.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.