Terminate le riprese de Il Commissario Ricciardi, il saluto di Lino Guanciale e gli auguri di Alessandra Mastronardi (foto)

Chiude il set de Il Commissario Ricciardi: Lino Guanciale ringrazia la troupe tra i messaggi di affetto dei fan e della collega Alessandra Mastronardi

2
CONDIVISIONI

Chiude il set de Il Commissario Ricciardi: le riprese della serie Rai si sono concluse, come annuncia il regista Alessandro D’Alatri su Instagram. Il progetto è tratto dal fortunatissimo ciclo di romanzi scritti da Maurizio de Giovanni (autore de I Bastardi di Pizzofalcone) e tradotti in tutto il mondo.

Ambientato in epoca fascista negli anni Trenta, Luigi Alfredo Ricciardi è un giovane commissario della Mobile di Napoli. Vive esclusivamente per il lavoro: catturare gli assassini è la sua vocazione ma anche la sua ossessione. In punto di morire, la madre gli ha raccontato questa sua maledizione: Luigi vede il fantasma delle persone morte in modo violento. Grazie alla sua straordinaria intuizione, si dedica in modo totalizzante al suo lavoro, ma allo stesso tempo è un uomo molto solo. Lino Guanciale presta il volto a questo personaggio misterioso e affascinante. “Un sociopatico che non mostra interesse per il mondo femminile. Un personaggio che non avrei potuto interpretare fino a qualche tempo fa, molto complesso, richiede maturità”, aveva dichiarato l’attore in merito al suo ruolo.

Anche questa fase dell’avventura è terminata. Provo il dispiacere di lasciare Napoli, i napoletani e i tanti amici con cui ho condiviso più di un anno di vita. Ci rivedremo presto, lo giuro. Provo la felicità di tornare nuovamente accanto alla mia famiglia dopo questa lunga e dolorosa distanza. Provo la gioia di aver condotto il mio lavoro con tutto l’amore possibile assieme a una troupe meravigliosa che non finirò mai di ringraziare abbastanza: uomini e donne pieni di talento e umanità.

View this post on Instagram

Anche questa fase dell’avventura è terminata. Provo il dispiacere di lasciare Napoli, i napoletani e i tanti amici con cui ho condiviso più di un anno di vita. Ci rivedremo presto, lo giuro. Provo la felicità di tornare nuovamente accanto alla mia famiglia dopo questa lunga e dolorosa distanza. Provo la gioia di aver condotto il mio lavoro con tutto l’amore possibile assieme a una troupe meravigliosa che non finirò mai di ringraziare abbastanza: uomini e donne pieni di talento e umanità. Provo anche il piacere di non dover mai più avere a che fare (fortunatamente pochissimi elementi) con deludenti personaggi incontrati in questo percorso. Provo infinita gratitudine per le centinaia di attori, dai protagonisti alle figurazioni, che si sono fidati della mia direzione. Infine provo estrema riconoscenza verso tutti coloro che hanno creduto in me affidandomi un progetto così prezioso. Mi aspetta ora una nuova delicata fase con nuovi collaboratori e vecchi amici. Grazie a tutti. Viva Il commissario Ricciardi

A post shared by Alessandro D'Alatri (@aledalatri) on

Un’esperienza sicuramente formativa per Lino Guanciale, che sui social ha voluto ringraziare la produzione, i colleghi (diventati amici) per il grande lavoro svolto sul set:

A presto, amici miei. Persone oneste e piene di amore per il proprio lavoro, prima ancora che grandi registi, grandi attori, macchinisti, elettricisti, attrezzisti, truccatori, parrucchieri, costumisti… Grazie per tutto quello che mi avete insegnato e che cercherò di non dimenticare. Motore, ciak, azione… e mi mancate già tutti da morire.

Non sono mancati i messaggi di affetto da parte dei fan più affezionati, che hanno augurato il meglio all’attore per questa nuova avventura televisiva. Tra loro, anche la collega Alessandra Mastronardi, che ritroverà sul set de L’Allieva 3 – le cui riprese sono appena iniziate a Roma: “Waiting for you…”. Una gioia per i fan che non vedono l’ora di riavere i personaggi di Alice Allevi e Claudio Conforti di nuovo insieme. Anche Elena Sofia Ricci, con cui Guanciale aveva recitato in alcune stagioni di Che Dio ci Aiuti, ha commentato la foto: “Belli! Non vedo l’ora!”

Girato tra Taranto e Napoli, Il Commissario Ricciardi non ha ancora una data d’uscita ufficiale. Inizialmente prevista durante la stagione televisiva 2019/2020, la serie Rai slitterà a non prima del 2021. D’Alatri ha spiegato che i tempi di post-produzione sono molto lunghi, motivo per cui il prodotto non sarà pronto a breve: “Le riprese della serie avrebbero dovuto essere iniziate a febbraio scorso; invece son partite a fine maggio”, ha dichiarato il regista sul suo profilo Instagram.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.