Si gira Suburra 3, riprese in corso a Roma: confermato il cast con Alessandro Borghi e Claudia Gerini

Già partita la produzione di Suburra 3, riprese in corso per l'ultima stagione della serie Netflix sulle lotte di potere nella Capitale

3
CONDIVISIONI

Dopo qualche giorno dai primi ciak, già battuti a fine novembre nella Capitale, Netflix annuncia ufficialmente l’inizio delle riprese di Suburra 3, il crime italiano originale della piattaforma streaming prodotto da Cattleya (casa di produzione di Gomorra) e Bartlebyfilm.

Ideata per rappresentare il prequel dell’omonimo film del 2015 di Stefano Sollima con Pierfrancesco Favino e Claudio Amendola, la serie sulla corruzione e la malavita all’ombra del Campidoglio e del Vaticano torna nel 2020 su Netflix con la sua terza (e ultima) stagione.

Le pericolose triangolazioni tra Chiesa, Stato e criminalità organizzata che animano la trama di Suburra – la serie, tra politici corrotti, famiglie mafiose che controllano lo spaccio di droga e uomini di Chiesa alleati con affaristi con senza scrupoli, si concludono col terzo atto in arrivo il prossimo anno, come previsto sin dalla prima ideazione del progetto, fa sapere Netflix.

Confermato anche il cast con i protagonisti delle prime due stagioni, o almeno quelli sopravvissuti alle guerre di potere e alle alleanze mutevoli tra i rappresentanti delle varie fazioni in campo. Aureliano Adami, ormai unico esponente della sua famiglia rimasto in vita, è interpretato da Alessandro BorghiGiacomo Ferrara interpreta il rom omosessuale Spadino, Filippo Nigro è il politico – un tempo idealista e ora spietato arrivista – Amedeo Cinaglia, Francesco Acquaroli è il terribile burattinaio dei poteri criminali di Roma Samurai, Adamo Dionisti è Manfredi Anacleti, capo dell’omonima famiglia rom di Ostia al risveglio dal coma, la faccendiera del Vaticano Sara Monaschi è interpretata da Claudia Gerini, mentre Alberto Cracco interpreta il Cardinale Fiorenzo Nascari e Jacopo Venturiero è lo speaker radiofonico di estrema destra Adriano. Tra i personaggi femminili della serie, sempre più numerosi e determinanti di stagione in stagione, tornano in Suburra 3 anche Alice Cinaglia (Rosa Diletta Rossi), Adelaide Anacleti (Paola Sotgiu), Angelica (Carlotta Antonelli) e Nadia (Federica Sabatini).

Ecco la sinossi ufficiale della terza stagione di Suburra – la serie, che annuncia uno spostamento dell’asse della trama verso il centro di Roma, nel cuore dei luoghi in cui vengono prese le decisioni che determinano la vittoria o il fallimento degli affari in gioco.

Dopo il tragico suicidio di Lele, incapace di convivere con il senso di colpa generato dai crimini commessi, e l’inaspettato risveglio dal coma di Manfredi, capo del clan Anacleti, gli equilibri di potere tra tutti i personaggi sono di nuovo messi in discussione. La terza stagione si sposta tra le strade e i vicoli di Roma e provincia per raccontare ancora più da vicino il mondo del Crimine. Chi vincerà la battaglia all’ultimo sangue per ottenere il potere sulla città?

Ispirata al romanzo di Giancarlo De Cataldo e Carlo Bonini, Suburra 3 è diretta da Arnaldo Catinari. Firmano la sceneggiatura Ezio Abbate, Fabrizio Bettelli, Andrea Nobile, Camilla Buizza e Marco Sani.

Il video che annuncia Suburra 3 contiene alcune immagini cruciali della seconda stagione e preannuncia lo “scontro finale” tra i protagonisti.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.