Needle | David Bowie, “Space Oddity”

Perché il vinile è tornato per restare, parola di Red Ronnie!

246
CONDIVISIONI

50 anni fa David Bowie pubblicò il suo secondo album, “Space Oddity”. Il suo primo LP “Love You Till Tuesday” era passato inosservato.  Anche il 45 giri “Space Oddity” all’inizio non ebbe successo. Uscì l’11 luglio, pochi giorni prima del lancio dell’Apollo 11 che avrebbe portato il primo uomo sulla luna (?!?). David Bowie era rimasto affascinato da “2001 Odissea Nello Spazio”, il film di Stanley Kubrik (che alcuni indicano anche come artefice delle immagini del finto allunaggio). Nell’esaltazione dell’uomo sulla luna, forse si era poco propensi a trasmettere in radio una canzone che raccontava di un uomo sperduto nello spazio. Poi le radio iniziarono ad accorgersi del disco di Bowie, che allora aveva 22 anni, e ben presto arrivò ai primi posti della classifica britannica, tanto da diventare il suo 45 giri più venduto in patria.

Curiosamente, Tony Visconti produsse l’intero album ma si dissociò da questo brano, che riteneva una furbata per sfruttare l’eco dell’allunaggio, e ne affidò la produzione a Dudgeon. Si pentirà poi di questo suo non capire quale capolavoro avesse criticato e, guarda caso, proprio Visconti ha curato il remix e la produzione delle registrazioni per l’album anniversario che è stato pubblicato da poco.

In Italia, Mogol scrisse il testo e lo trasformò in “Ragazzo Solo Ragazza Sola”, che cantò lo stesso Bowie. Le critiche a questa versione sono tantissime e si sostiene anche che David non sapesse quello che stava cantando. Mogol ha difeso il suo testo, e mi ha detto che la storia di un astronauta che si perde nello spazio in quel periodo non avrebbe funzionato in Italia. Poi, chi sostiene che Bowie fosse inconsapevole di quello che stava cantando dimostra la propria ignoranza nei riguardi di colui di cui dicono essere fans. David Bowie controllava tutto quello che faceva con minuziosa meticolosità e quindi sapeva benissimo cosa stava cantando.

Per godersi appieno la visione-ascolto di questo Needle, ecco il testo di “Space Oddity”, sia in inglese che nella traduzione italiana:

Ground Control to Major Tom
Ground Control to Major Tom
Take your protein pills and put your helmet on

Ground Control to Major Tom
Commencing countdown, engines on
Check ignition and may God’s love be with you

Ten, Nine, Eight, Seven, Six, Five
Four, Three, Two, One, Liftoff

This is Ground Control to Major Tom
You’ve really made the grade
And the papers want to know whose shirts you wear 
Now it’s time to leave the capsule if you dare

This is Major Tom to Ground Control
I’m stepping through the door
And I’m floating in a most peculiar way
And the stars look very different today

For here am I sitting in a tin can
Far above the world
Planet Earth is blue 
And there’s nothing I can do

Though I’m past one hundred thousand miles
I’m feeling very still
And I think my spaceship knows which way to go
Tell my wife I love her very much she knows

Ground Control to Major Tom
Your circuit’s dead,
there’s something wrong
Can you hear me, Major Tom?
Can you hear me, Major Tom?
Can you hear me, Major Tom?
Can you….

Here am I floating round my tin can
Far above the Moon
Planet Earth is blue
And there’s nothing I can do.

Base Terra a Maggiore Tom,
Base Terra a Maggiore Tom,
Prendi le tue pillole di proteine e indossa il casco.

Base Terra a Maggiore Tom
Inizia il conto alla rovescia, motori accesi
controlla l’accensione, e che Dio ti assista.

Dieci, nove, otto, sette, sei, cinque
quattro, tre, due, uno, Decollo

Qui è Base Terra a Maggiore Tom,
Ce l’hai fatta davvero
E i giornali vogliono sapere di chi sono le magliette che indossi 
E’ arrivato il momento di lasciare la capsula se te la senti

Qui è Maggiore Tom a Base Terra,
Sto per varcare la porta
E sto fluttuando nello spazio in modo molto strano
E le stelle sembrano molto diverse oggi

Perché sono qui, seduto in un barattolo di latta,
Lontano sopra il mondo,
Il pianeta Terra è blu 
E non c’è niente che io possa fare.

Nonostante sia lontano più di centomila miglia,
Mi sento molto calmo,
E penso che la mia astronave sappia quale direzione seguire
Dite a mia moglie che l’amo tanto, lei lo sa

Base Terra a Maggiore Tom
Il tuo circuito si è spento,
c’è qualcosa che non va
Mi senti, Maggiore Tom?
Mi senti, Maggiore Tom?
Mi senti, Maggiore Tom?
Mi senti……

Sono qui che galleggio attorno al mio barattolo di latta,
Lontano sopra la Luna,
Il pianeta Terra è blu
E non c’è niente che io possa fare

www.redronnie.tv

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.