Nuova tabella di marcia per Android 10 sui Samsung Galaxy, sempre a gennaio il via

Nella prima parte del 2020 buona parte degli update, S10 solo a gennaio?

2
CONDIVISIONI

Una nuova tabella di marcia relativa all’aggiornamento Android 10 su un gran numero di Samsung Galaxy è giunta in quest’ultima parte di novembre. Dopo che la divisione Samsung Israel e pure India ha reso noto i tempi di rilascio del major update, tocca a Samsung Filippine fare lo stesso. La time line in parte combacia ma si fa pure riferimento ad altri device fin qui non nominati.

Secondo le ultime indiscrezioni, ecco che viene riconfermato l’arrivo di Android 10 nella sua versione stabile sui Samsung Galaxy S10 soltanto nel mese di gennaio. Per quanto l’update sia già i distribuzione in Germania in una build definitiva ma pensata solo per i tester pubblici, anche in questo caso (come ci si aspetterebbe) non si parla di roll-out nel mese di dicembre. La speranza resta comunque per un più repentino adeguamento degli attuali top di gamma in carica.

Quali altri Samsung Galaxy sono destinati ad ottenere, a ruota, proprio l’aggiornamento Android 10? Sempre nel primo mese dell’anno il passo in avanti toccherà al dispositivo Samsung Galaxy M20, mentre per una manciata di altri device bisognerà attendere febbraio. In effetti, nel giro di qualche settimana dopo l’inizio del nuovo anno, la distribuzione dovrebbe proseguire su Galaxy S9 e Galaxy S9 Plus, Note 9, Note 10, Note 10 Plus, A30 e M30. In questa road map, in realtà, stupisce e non poco la presenza del phablet di ultima generazione, dunque conviene prendere proprio quest’ultima indicazione con una certa precauzione.

Dopo le anticipazioni fornite dalla varie divisioni Samsung straniere, sarebbe auspicabile che pure Samsung Italia comunicasse il destino software di tanti Samsung Galaxy entro i nostri confini. C’è da ribadire che i clienti del nostro paese non hanno partecipato ad alcun programma beta per Android 10, quindi i tempi di rilascio potrebbero non essere così celeri.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.