Colpo di scena con Android 10 su Samsung Galaxy S10 dal 28 novembre ma per i tester

Il riferimento è ad una versione stabile e definitiva del pacchetto, i beta tester in prima linea

8
CONDIVISIONI

Potremmo definire davvero un coup de théâtre quello che vede l’approdo di Android 10 su Samsung Galaxy S10, S10 Plus e pure Android 10e in questa giornata. Nonostante qualche cattiva notizia dei giorni scorsi che avrebbe voluto il corposo update a bordo del telefono solo in gennaio, ecco che da oggi 28 novembre dobbiamo prendere atto della distribuzione del pacchetto sulla serie top di gamma nella sua versione definitiva, almeno per un certo numero di possessori dei device.

Recentemente era stata già stata distribuita una nuova beta Android 10 su Samsung Galaxy S10, la settima per l’esattezza, contenente un gran numero di bug fix e pure di ottimizzazioni. La natura definitiva del pacchetto, dunque, era già palese ma forse nessuno si aspettava la mossa repentina di queste ore con l’avvio della distribuzione del nuovo aggiornamento che, tuttavia, non arriva a tutti.

Come sottolinea in anteprima la fonte AllAboutSamsung, il via all’aggiornamento Android 10 è stato dato in Germania in queste ore. Il paese, come forse in molti sanno, è stato il protagonista della fase sperimentale del firmware. In effetti gli utenti che stanno ricevendo ora il firmware corposo sarebbero per il momento solo coloro che hanno partecipato al test sperimentale. La versione distribuita sarebbe la G97XFXXU3BSKO, con un peso esiguo di soli 133 MB perché destinata a chi ha già appunto sul proprio dispositivo la nuova esperienza software attraverso la beta.

Come anticipato in apertura articolo, appare abbastanza implausibile che l’aggiornamento Android 10 su Samsung Galaxy S10 giunga solo a gennaio dopo l’incredibile accellerata delle ultime ore. Per quanto la distribuzione odierna riguardi solo la Germania e appunto i beta tester, è plausibile ritenere che nel corso del mese di dicembre si proceda alla distribuzione della versione stabile anche per utenti non tester, in primis in Germania ma poi anche nel resto d’Europa. Manca l’ufficialità di una tabella di marcia simile ma dopo la buona notizia qui fornita, ci sono grosse aspettative nei riguardi dell’operato degli sviluppatori.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.