Batman Arkham Legacy in rampa di lancio, dicembre sarà il mese del pipistrello?

Importanti novità legati al personaggio della DC Comics potrebbero arrivare nel corso del prossimo mese

3
CONDIVISIONI

Nella notte di Gotham, un fulmine squarciò il cielo: Batman Arkham Legacy parrebbe essere pronto al reveal nel corso del prossimo mese di dicembre. Una notizia che un po’ tutti i fan dell’Uomo Pipistrello attendevano da tempo, e che alimenta chiaramente la voglia di tornare a vestire i panni del supereroe che sventola il vessillo della DC Comics.

Di tempo dal precedente capitolo della serie d’altronde ne è passato. Era infatti il 2015 quando Batman Arkham Knight faceva il suo esordio sulla scena videoludica, continuando quella che era ormai divenuta una vera e propria tradizione in termini qualitativi. La serie di Rockstaedy Studios è infatti divenuta un po’ il punto di riferimento per quanto concerne i titoli di stampo supereroistico, complice una realizzazione tecnica eccelsa che non ha mancato di riscuotere consensi a destra e a manca tanto all’interno della community dei videogiocatori quanto tra le fila della stampa specializzata.

A distanza di quattro anni potrebbe quindi essere arrivato il momento, con Batman Arkham Legacy, di vedere nuovamente sventolare sugli schermi il nero mantello del crociato incappucciato?

Si torna a combattere il crimine a Gotham con Batman Arkham Legacy

Il tutto, come di consueto, nasce da un leak trapelato in rete, che darebbe questo nuovo gioco pronto a calcare il palco dei The Game Awards 2019 del prossimo mese di dicembre. Un evento unico sotto il profilo della risonanza mediatica, e che darebbe all’annuncio una grande eco mediatica. Non che il personaggio fumettistico ne avesse bisogno, in fin dei conti.

Diverse sono poi le voci che vorrebbero questo nuovo capitolo non incentrato esclusivamente sull’alter ego di Bruce Wayne. Batman Arkham Legacy potrebbe infatti vedere diversi personaggi della Bat-famiglia indossare i panni del protagonista in questa nuova avventura, un espediente che darebbe chiaramente all’intera produzione un taglio diverso e concederebbe quindi agli sviluppatori di sperimentare novità interessanti sotto il punto di vista del gameplay.

Come ogni indiscrezione, il tutto va preso con le dovute cautele: toccherà insomma attendere la serata dei The Game Awards 2019 per capire se il tutto si concretizzerà o finirà per essere una mera nuvola di fumo.

Fonte

Segui gli aggiornamenti della sezione Games sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.