Al Best Of Barone di Red Ronnie Dolcenera e Alessandro Quarta insieme per il brano Fino A Domani

Al Barone Rosso solo emozione e sentimento: i due artisti raccontano il dolore di una scomparsa con la magia della musica d'autore

196
CONDIVISIONI

Come lo stesso Red Ronnie scrive quando presenta la puntata del Barone Rosso del 25 novembre, quando gli artisti arrivano nel suo format sanno sempre offrire emozioni inedite: è il caso di Dolcenera e Alessandro Quarta.

La prima è l’eterna ragazza che vive in funzione della sua musica, con un impegno che non si riduce solamente al diletto e all’arte ma si declina anche nell’attivismo: il suo brano Amaremare è oggi manifesto di Greenpeace, un atto di sensibilizzazione verso la salute del pianeta, ormai ridotto a uno sfondo infranto dalla plastica per i nostri selfie.

Il secondo è un violinista geniale e ispirato. Quella del 25 novembre è stata la sua seconda volta al Barone Rosso dopo una prima esibizione insieme a Morgan a fine settembre, e in quella occasione Alessandro Quarta aveva espresso il desiderio di esibirsi insieme a Dolcenera. Red Ronnie ha esaudito la richiesta, e i due musicisti si sono esibiti insieme sulle note di Fino A Domani.

Il brano, un estratto da Dolcenera Nel Paese Delle Meraviglie (2009), racconta la gioia della presenza di un amico speciale e il dolore per la sua scomparsa. Lo ricorda Emanuela Trane, nome di battesimo della cantautrice pugliese, che socchiude gli occhi quando ricorda l’amico scomparso al quale ha dedicato il suo brano: “Ciò che mi colpiva di lui è che aveva sempre la battuta pronta. Era sempre ironico, non faceva mai vedere se era triste. Lui aveva sempre quell’ironia che è propria delle menti più brillanti.

Plays Piazzolla
  • Quarta Alessandro, Plays Piazzolla
  • Incipit

Fino A Domani è stata scritta nella fase della non realizzazione del tragico evento, un testo per il quale Dolcenera era stata raggiunta da un blocco creativo sul quale era intervenuto il suo amico e collega Piero Pelù.

Dolcenera e Alessandro Quarta uniscono le loro forze e danno il via alle danze. Lei al pianoforte elettrico e alla voce, lui al violino. I due mondi si incontrano e non a caso Red Ronnie descriverà il duetto come pura magia. Le note del violino di Alessandro determinano il livello di dolore che si respira nel brano: esse levitano quando tutto si fa insopportabile.

Dolcenera chiude gli occhi e il viso si contorce per soffocare le lacrime, seguita da Alessandro Quarta che non nasconde l’emozione, mentre fa ondeggiare il suo archetto sulle corde del suo strumento. “Stella, brilla fino a domani” diventa un lamento sempre più intenso, quando il crescendo sulla scala del violino percorre le vette più alte della rabbia e della rassegnazione.

I corpi e le anime dei due artisti vibrano insieme, quando la parola “domani” si fa monumento di una paura, di un pianto che non si traduce in liquide cascate che sgorgano dagli occhi ma in sinusoidi che sfidano l’attrazione gravitazionale, la legge perfetta che divide e impera le orbite dei pianeti. Frequenze che volano oltre l’atmosfera per raggiungere il destinatario si liberano e raggiungono lo scopo: sfondare ogni barriera materiale per sfidare gli dei.

Dolcenera e Alessandro Quarta si abbracciano con il beneplacito del grande assente che non si materializza, ma sorride felice per il nobile tributo che solo la musica può rendere eterno.

Tutto è cessato ma fissato, in questa seconda clip del Best Of Barone con Dolcenera e Alessandro Quarta, ospiti nella puntata del Barone Rosso di Red Ronnie con Optimagazine in veste di media partner.

Guarda tutti gli episodi del BoB! Clicca qui.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.