Un film di Chiamatemi Anna dopo la cancellazione su Netflix? La creatrice Walley-Beckett si fa avanti

La creatrice di Chiamatemi Anna avanza l'ipotesi di un film sequel per chiudere le vicende dei protagonisti di Green Gable

2
CONDIVISIONI

La storia di Chiamatemi Anna non è ancora terminata. Almeno questo è quanto Moira Walley-Beckett, creatrice della serie, ha lasciato intendere. All’indomani dell’annuncio della cancellazione della serie dopo la terza stagione, che è già andata in onda in Canada, i fan si sono riversati sui social per condividere la loro indignazione. In breve tempo sono state lanciate petizioni, che raccolgono firme alla velocità della luce, e hashtag come #RenewAnneWithAnE e #SaveAnneWithAnE.

La Walley-Beckett si è detta commossa da tanto affetto, e a Entertainment Weekly ha dichiarato:

Il supporto dei fan e l’amore per Chiamatemi Anna (Anne With An E è il titolo originale, ndr) è travolgente, incoraggiante e meraviglioso – come amo questi spiriti affini. Questo mi dimostra quanto questo show leghi un pubblico diversificato in tutto il mondo e quanto sia significativo per tutti. Sono incredibilmente orgogliosa per queste tre stagioni. La creazione di Chiamate Anna è stata un’esperienza straordinaria: è stato il mio progetto del cuore e ci ho dato tutta me stessa. Sono molto grata al mio straordinario cast, troupe, sceneggiatori e registi per aver portato con passione la mia visione alla vita.

Di recente, Netflix ha salvato diversi show provenienti da altre reti (come Lucifer e Designated Survivor), ma è anche noto per le sue cancellazioni clamorose – ad esempio One Day at a Time, salvato poi da Pop TV. C’è speranza di rivedere le avventure dei ragazzi di Green Gables da qualche altra parte? L’ideatrice della serie si è detta aperta a questa possibilità.

Mi mancherà questo show ogni giorno. Detto questo, mi piacerebbe scrivere un film finale di Anne With An E.

La serie è basata sul romanzo Anna dai capelli rossi della scrittrice canadese Lucy Maud Montgomery. La storia segue la giovane protagonista la quale, dopo aver passato l’infanzia in orfanotrofio, viene mandata per errore a vivere con gli anziani fratelli Marilla e Matthew Cuthbert. Dopo un’iniziale diffidenza nei confronti della ragazzina, i due fratelli cominceranno a conoscerla meglio fino ad affezionarsi. Con il suo carattere ottimista e solare, Anna cambierà per sempre le loro vite e quelle delle persone intorno a lei.

Lo show ha creato un avido seguito, soprattutto grazie alla distribuzione internazionale su Netflix – la serie va in onda sulla rete canadese CBC (Canadian Broadcasting Corporation). Ma la sua corsa si concluderà con una terza e ultima stagione, come annunciato ieri dalla piattaforma. In una nota congiunta, CBC e Netflix hanno dichiarato:

Siamo stati entusiasti di portare la storia canadese per eccellenza di Anne With an E agli spettatori di tutto il mondo. Siamo grati ai produttori Moira Walley-Beckett e Miranda de Pencier e al talentuoso cast e troupe per il loro incredibile lavoro nel condividere la storia di Anna con una nuova generazione. Speriamo che i fan dello show adorino questa stagione finale tanto quanto noi, e che porti una conclusione soddisfacente al viaggio di Anne.

I fan, intanto, non demordono e continuano a invadere Twitter con diversi messaggi. Si spera che la serie trovi una nuova casa oppure che Netflix faccia un passo indietro.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.