I Deftones a Grugliasco nel 2020 per l’unica data italiana, info e prezzi dei biglietti

La band di Chino Moreno sta lavorando al nuovo album. Potrebbe essere pronto per l'inizio del 2020

L’unica data italiana della band di Chino Moreno sarà nel torinese: il concerto dei Deftones a Grugliasco si terrà in occasione de GruVillage Music Festival il 23 giugno e la band di My Own Summer (Shove It) è il primo nome annunciato.

In questo periodo i Deftones sono impegnati nei lavori per l’ottava prova discografica, seguito ideale di Gore (2016) e di cui non è ancora stata comunicata una data ufficiale, anche se Chino Moreno aveva annunciato:

Uscirà sicuramente l’anno prossimo. Spero che sia presto ma sento che se fornissi una risposta definitiva o azzardassi una data precisa saremmo vincolati a essa quindi voglio continuare. Certamente uscirà il prossimo anno, mi auguro il prima possibile. La nostra preoccupazione principale è essere sicuri che sia buono. Lo porteremo in scena, una volta uscito, per i successivi due o tre anni, quindi vogliamo essere sicuri che sia il meglio che possiamo fare e renda tutti felici, inclusi noi stessi.

Vi è quasi la certezza, dunque, che il pubblico del GruVillage Music Festival di Grugliasco potrà ritrovarsi con il nuovo materiale in scaletta, dal momento che il tour europeo dei Deftones partirà dal 3 giugno con una data a Budapest per poi partecipare al Metal Hammer Fest di Katowice, in Polonia, il giorno successivo.

I biglietti per la data dei Deftones a Grugliasco del 23 giugno saranno disponibili dalle ore 10 di domani, mercoledì 27 novembre, sul circuito Ticketone e presso tutti i punti vendita autorizzati.

Negli anni i Deftones si sono meritati un posto speciale nell’Olimpo nu metal auto-edificatosi negli anni ’90 con l’esplosione di fenomeni come i Korn, i Limp Bizkit e tutti i nomi più importanti della scena. Alla furia rap-core, Chino Moreno e soci hanno aggiunto gradualmente un’intuizione melodica e onirica divenuta poi un loro tratto distintivo con l’album White Pony (2000), anche se già dai tempi di Around The Fur (1997) avevano dato una grande prova di evoluzione e un esempio di novità.

La voce di Moreno accompagna chitarre e riff violenti, conferendo ai brani un’atmosfera quasi eterea, disturbata ogni tanto dall’attitudine scream che è tipica dello stile scelto dalla band. Nel loro repertorio si alternano canzoni dal taglio violento e metal come Nosebleed e profondamente sensuali come Dai The Flu. Esistono anche episodi più cupi e minacciosi come Change (In The House Of Flies) e collaborazioni eccellenti, come nel caso di Passenger registrata insieme a Maynard James Keenan dei Tool, degli A Perfect Circle e dei Puscifer.

Memorabile è la loro versione di If Only Tonight We Could Sleep dei Cure, eseguita in occasione dell’MTV Icon The Cure andato in onda nel 2004. Oggi la loro versione è presente nell’album Covers pubblicato nel 2011 e che include anche una rivistazione di Please Please Please Let Me Get What I Want degli Smiths.

Per il momento, il concerto dei Deftones a Grugliasco (Torino) del 23 giugno 2020 rimane l’unica data italiana della band di Sacramento che visiterà l’Europa nelle principali città del Vecchio Continente e, ribadiamo, potrebbe aver già pronto il nuovo album a 4 anni di distanza da Gore.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.