Le Regole del Delitto Perfetto 6×09 fa il pieno di shock e chiude il sipario fino ad aprile 2020

Il finale di metà stagione svela finalmente il mistero della talpa, per poi colpire con una nuova e del tutto inattesa rivelazione

7
CONDIVISIONI

Chiedevamo risposte, adesso le abbiamo. Le Regole del Delitto Perfetto 6×09 offre quanto di più intenso e sconvolgente potessimo aspettarci da un finale di metà stagione, l’ultimo appuntamento prima di ritrovare la serie di Peter Nowalk il 2 aprile 2020.

Attenzione, spoiler!

Non sono solo i minuti conclusivi a fare de Le Regole del Delitto Perfetto 6×09 un episodio capace di alzare l’asticella per l’intera stagione. È già l’avvio a lasciar intendere come le cose stiano per mettersi male. Un informatore dell’FBI offre infatti delle nuove informazioni sull’omicidio di Sam Keating e il presunto coinvolgimento di Annalise e altri soggetti, riaprendo dunque il caso. L’FBI sembra volere la testa di Annalise come poche altre cose al mondo, e questo accresce i sospetti sugli interessi di una talpa all’interno del gruppo.

Come abbiamo già rilevato a una prima analisi della stagione, la paranoia è un sentimento ricorrente per i personaggi della serie. Continuiamo a percepirlo anche in questo finale di metà stagione, soprattutto al momento della chiamata a sorpresa di Laurel a Michaela. La ricomparsa della ragazza non sembrerebbe – il condizionale è d’obbligo – collegata al vorticoso svolgersi degli eventi, e in effetti non si approfondisce neppure la rivelazione per cui sarebbe stata Tegan ad aiutare Michaela e Christopher a scappare.

In fondo, l’interesse cruciale dell’episodio è chiarire chi sia la talpa. La soluzione del mistero potrebbe essere sconvolgente o meno, azzeccata oppure no, ma è abbastanza verosimile che Asher sia l’anello debole del gruppo, colui che ne sancirà il crollo. Le motivazioni dei suoi gesti vengono esplorate in una serie di flashback che, contrariamente a molte manovre contorte precedenti, appaiono esplicativi anche se forse un po’ frettolosi.

Le Regole del Delitto Perfetto 6×09 offre poi a Viola Davis nuove opportunità di brillare, oscurando come sempre chiunque la circondi. Questa volta tocca a Nate: gli scambi di accuse fra loro sono le recriminazioni di due individui travolti dal peso degli eventi, dalla devastazione emotiva patita negli ultimi tre anni. L’idea che Nate possa essere una semplice vittima delle macchinazioni di Annalise pare decisamente inconsistente, ma dal loro confronto prende forma una volta per tutte il desiderio della donna di sparire nel nulla.

Sul finire dell’episodio si svelano dunque i due più grossi shock di questa prima metà di stagione. Il primo è la morte di Asher, dapprima colpito da Oliver e poi… finito da qualcun altro. Il secondo è la ricomparsa di Wes al – finto? – funerale di Annalise. Il suo ritorno dal regno dei morti è relegato agli ultimi secondi dell’episodio e rappresenta l’inevitabile cliffhanger di un finale che rimanda qualsiasi risoluzione a un lontanissimo 2 aprile 2020.

Il tripudio di colpi di scena offerto dal nono episodio porta avanti la storia senza perdersi in chiacchiere ed è ben più coerente di altri sviluppi passati. Resta molto interessante osservare i Keating 4 nel tentativo sempre più disperato di reggere il peso della propria zavorra emotiva. Ognuno di essi ha alle spalle un passato doloroso ed è stato vittima di tradimenti e colpi bassi che ne hanno condizionato il modo di pensare e agire. Alla luce di questi ultimi eventi per loro resta ben poco da condividere, e sarà interessante capire se e come i tre superstiti si ritroveranno uno contro l’altro negli ultimi sei episodi.

Le reazioni del cast al finale di metà stagione

In una serie di interviste recenti alcuni membri del cast hanno detto la propria sugli eventi clou della stagione, e in particolare sul nono episodio. Matt McGorry, su tutti, ha descritto la morte di Asher come un momento di grande emotività, ma allo stesso come una conclusione adatta al personaggio. Se pensiamo a chi era e in quale situazione si trovava, ha commentato, credo che tutto ciò che gli è successo abbia senso. Mi ha permesso di chiudere davvero col botto. Ha comunque precisato che il suo personaggio comparirà nei vari flashback che accompagneranno la storia verso la conclusione.

View this post on Instagram

**MAJOR SPOILER ALERT** # # # # # # # **MAJOR SPOILER ALERT**- So if you watched this last episode of #HTAGWM , then you are aware that Asher…is dead…and also the mole. And yes, he really is dead. 😢😢😢 I know that people may have a whole host of different reactions to this, and that it may be a lot to process. It's been an incredible six seasons on the show, and I'm happy to say that you'll see more of Asher in plenty of flashbacks when we are back from the mid-season hiatus. I am grateful for the opportunity to have been, (and continue to be!) a part of this show and the progressive representations and politics that it has been pushing forward. I will definitely miss Asher being alive. He has always had a joy and lightness that has a beautiful quality, and to embody that light being extinguished as he faded into death…it definitely felt like a surreal moment. I'm grateful for the writers, for giving me lots of juicy storylines to tell this story the right way, and of course to all of the dedicated fans who have been supporting this show since the beginning. Your love means the world. And it is reciprocated. You can all come and sleepover at my house tonight and we can cuddle as you move through the grieving process. But I once I fall asleep, please don't touch me. It disturbs my sleep and sleep is very important to me. Love you all very much, and this is certainly not goodbye! ❤️🥰❤️🥰

A post shared by Matt McGorry (@mattmcgorry) on

Dello stesso parere lo showrunner Peter Nowalk, secondo cui la morte di Asher è stata il modo di chiudere il sipario su un personaggio che è stato spesso la pecora nera dei Keating 5. All’inizio era fuori dal gruppo, leale anzitutto verso la sua famiglia, e allo stesso modo è morto, ha detto. In fondo al cuore Asher è un uomo dedito alla famiglia, è una delle sue migliori qualità e tutti eravamo convinti che alla fine avrebbe scelto i suoi cari e non Annalise. Naturalmente quando torneremo scopriremo qualcosa di più sul perché ha fatto ciò che ha fatto.

Le Regole Del Delitto Perfetto 2 Stagione (4 DVD)
  • Attributi: DVD, Drammatico
  • Buena Vista (12/06/2016)

Cosa succederà negli ultimi sei episodi?

A Le Regole del Delitto Perfetto restano appena sei episodi per portare a compimento ciascuna delle proprie storie. Nessuno sembra disposto a lasciarsi sfuggire alcunché, ma pare che si possano dare per certi alcuni sviluppi. Anzitutto capiremo che ne è stato di Wes negli anni in cui lo abbiamo creduto morto: lo ha prometto lo stesso Nowalk, attribuendogli un’influenza enorme nel modo in cui si concluderà la serie.

In secondo luogo scopriremo i dettagli sulla collaborazione fra Laurel e Tegan, perché quest’ultima l’abbia aiutata a scappare e soprattutto perché non ne abbia fatto parola con Annalise. Sappiamo ancora poco, infine, sul come verranno trasmesse queste rivelazioni. Gli unici indizi sono arrivati da Rome Flynn, interprete di Gabriel, il quale ha svelato che Le Regole del Delitto Perfetto 6×10 si snoderà a partire dagli eventi di questo finale. Inoltre ha anticipato che gli ultimi episodi si svolgeranno perlopiù nel presente, portando dunque a compimento le storie personali di ciascuno dei personaggi.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.