Mindhunter 3 a rischio: gli impegni di David Fincher fanno slittare l’annuncio ufficiale di Netflix?

Mindhunter 3 ci sarà oppure no? I tempi di attesa si allungano per i diversi impegni di David Fincher

26
CONDIVISIONI

Mindhunter 3 ci sarà oppure no? Quello che si può dire dei fan della serie Netflix è che sicuramente sono pazienti e lo saranno anche in questo difficile momento in cui non si capisce ancora bene se ci sarà un nuovo capitolo e, soprattutto, quando andrà in onda se il rinnovo dovesse davvero avvenire. Il destino della serie è appeso ad un filo e i fan attendono pazientemente di cogliere ogni indizio che possa aiutarli a capire quale sarà il futuro dello show dopo il successo ottenuto con la seconda stagione. Le notizie che arrivano dagli Usa e, soprattutto, da un recente profilo di The Hollywood Reporter della star Jonathan Groff, non sono positive.

Mindhunter ha già subito “rallentamenti” tra la prima e la seconda stagione. Nonostante il rinnovo ottenuto dopo il suo debutto proprio nell’ottobre di due anni fa, la seconda stagione della serie è arrivata su Netflix solo lo scorso agosto. A quanto pare, se il rinnovo per la terza sarà ufficiale, sembra che i tempi non cambieranno o addirittura potrebbero peggiorare. Non solo i tempi per il rinnovo si sono allungati rispetto alla prima volta, ma a sfavore di un terzo capitolo giocano anche gli impegni del produttore esecutivo David Fincher attualmente impegnato con il suo prossimo film proprio per la piattaforma streaming.

Secondo quanto ha rivelato The Hollywood Reporter, Mindhunter 3 è in attesa per permettere al produttore di concentrarsi sul suo prossimo film, Mank di Netflix , il film biografico sullo sceneggiatore di Citizen Kane Herman Mankiewicz. Secondo le ultime novità sembra che la produzione del film inizierà proprio in questo mese e questo potrebbe permettere un rilascio già nel 2020 confermando così un possibile slittamento della serie al 2021 o, ancora peggio, al 2022.

Naturalmente stiamo parlando di eventualità e illazioni visto che Netflix tiene ancora la bocca ben cucita sull’arrivo di Mindhunter 3 mentre gli impegni di David Fincher si moltiplicano a vista d’occhio. È stato recentemente riferito che il produttore collaborerà con Robert Rowne lo scrittore originale del classico di Hollywood Chinatown per una serie prequel che si concentrerà sulla vita dell’investigatore privato Jake Gittes (il personaggio che fu di Jack Nicholson).

Secondo Deadline la serie si concentrerà “prima degli eventi di Chinatown mentre affronta casi riguardanti Los Angeles, corruzione endemica, infrastrutture e risorse naturali. Towne, Fincher e Josh Donen si occuperanno della produzione esecutiva se la sceneggiatura prequel andrà in produzione. Ai fan di Mindhunter non rimane che armarsi di pazienza e lanciarsi in un’altra maratona con la speranza che arrivi presto un annuncio ufficiale.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.