Pioggia di meteore tra il 21 e 22 novembre, quando e come vederle

Tutte le informazioni necessarie per non perdersi lo sciame eccezionale fra poche ore

12
CONDIVISIONI

Una pioggia di meteore di portata davvero interessante potrebbe dare spettacolo nella notte tra il 21 e il 22 novembre e dunque tra la giornata di domani e quella di venerdì. Se siete dei convinti astrofili, esperti o anche solo semplici osservatori del cielo, l’occasione è ghiotta per assistere ad un fenomeno non di certo comune.

La pioggia di meteore alla quale con molta probabilità assisteremo solo fra qualche ora rappresenta in realtà il passaggio dello sciame delle Alfa Monocerontidi. L’ultima volta che un evento del genere è stato davvero memorabile risale al lontano 1995 quando gli osservatori riuscirono ad assistere al passaggio di ben 400 meteore all’ora che infiammarono letteralmente il cielo. La portata dell’appuntamento di fine novembre potrebbe essere molto simile e dunque eccezionale: ne sono abbastanza convinti due ricercatori come Esko Lyytinen e Peter Jenniskens, rispettivamente del SETI Institute e dell’Ames Research Center della NASA.

Cosa accadrà esattamente durante la pioggia di meteore?

Ogni anno il passaggio delle Alfa Monocerontidi avviene intorno al 22 novembre e dunque per quest’anno possiamo dire che lo sciame sia stato incredibilmente puntuale.

Proprio durante lo sciame, le meteore illumineranno il cielo a causa del loro contatto con l’atmosfera terrestre. Il picco massimo di apparizione delle specifiche stelle cadenti, nell’astro celeste, potrebbe essere d 7 meteore al minuto ma il loro comportamento non sarà così definito. Probabilmente queste appariranno contemporaneamente in gruppi di due o tre, per poi scomparire del tutto anche per un intero minuto Non resterà dunque nient’altro da fare che stare molto attenti e non distrarsi neanche un secondo.

A che ora assistere alla pioggia delle meteore e guardando verso quale direzione?

L’orario esatto per vedere la pioggia di meteore è abbastanza comodo, almeno per gli inguaribili mattinieri. Saranno le 5:30 della pre-alba del 22 novembre quando il fenomeno dovrebbe raggiungere il suo picco. Lo sciame non dovrebbe durare più di 30 o al massimo 50 minuti.

L’insolita pioggia comparirà all’interno dei confini della costellazione conosciuta come Canis Minor. Più precisamente agli osservatori converrà tenere d’occhio la stella stella luminosa Procyon e l’area che la circonda. La luna, ad ogni modo, non dovrebbe essere un problema per la piena visione dello sciame, vista la sua presenza nella costellazione della Vergine.

Prima di concludere, qualche consiglio sulla posizione ideale per godersi la pioggia di meteore fra meno di due giorni: L’ideale sarebbe non mettersi in piedi per visionare lo sciame e neanche seduti. Molto utile potrebbe essere una sdraio con lo schienale reclinato e un comodo poggia testa. Nel caso evidente di temperature molto rigide nell’orario pre-mattutino, meglio coprirsi a dovere e portare con se qualche coperta.

Segui gli aggiornamenti della sezione Trending News sui nostri gruppi:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.