Recensione Huawei Nova 5T: il top di gamma a buon prezzo

Ottimo rapporto qualità/prezzo fin dal lancio ma troppo simile ad Honor 20 Pro?

14
CONDIVISIONI

Il Huawei Nova 5T si candida ad essere la migliore soluzione Huawei di questo fine 2019. Oramai rassegnati dalla mancata presenza sul nostro mercato della serie Huawei Mate 30 e Mate 30 Pro, proprio questo dispositivo, a metà strada tra il segmento mid-range e quello top di gamma, potrebbe essere preso in considerazione, pure per il suo prezzo abbordabile (solo poco più di 400 euro).

Il nuovissimo Huawei Nova 5T ha senz’altro un design e accattivante, anche se non proprio originale. La scheda tecnica ha tante luci e solo un’ombra reale spiegata al termine di quest analisi ma, tutto sommato, risulta essere un’ottimo compromesso del momento.

Scheda tecnica Huawei Nova 5T

Schermo:  6,26″ TFT LCD (IPS) FHD+ ( 2340 x 1080 px), 412 pp;
CPU: Huawei HiSilicon Kirin 980 (2x 2.6 GHz Cortex-A76 + 2x 1.92 GHz Cortex-A76 + 4x 1.8 GHz Cortex-A55);
GPU: Mali- G76;
RAM: 6 GB;
Storage: 128 GB;
Fotocamera posteriore:  48 MP (apertura f / 1.8 AF) + 16 MP(apertura f / 2.2 FF)+ 2 MP(apertura f / 2.4 FF)+ 2 MP(apertura f / 2.4 FF); Fotocamera frontale:  32 MP, apertura f / 2.0;
Connettività: WLAN: 2.4G: 802.11b/g/n; 5G: 802.11a/n/ac (wave2); bluetooth:BT 5.0, BLE, SBC, AAC, aptX, aptX HD, LDAC e Audio HWA; USB:
Type-C, USB 2.0;
Sim Card: nano, dual SIM;
Sensori: sensore di luce ambientale, giroscopio, bussola, sensore di prossimità, sensore di gravità, sensore Hall, sensore di impronte digitali;
Batteria:  3750 mAh con supporto alla ricarica rapida; Dimensioni e peso: 73,97×154,25×7,87 mm, 174 grammi;
Sistema Operativo:  EMUI 9.1 (basato su Android 9).

Design e confezione

Il Huawei Nova 5T giunge in tre colorazioni: oltre alla classica nera c’è pure quella Midsummer Purple e BlackCrush Blue (queste ultime due con effetti cangianti molto belli). Della nuance BlackCrush Blue è il modello giunto presso la nostra redazione che risulta elegante e molto originale.

I bordi intorno al display sono davvero ridotti all’osso per il Huawei Nova 5T ed in particolar modo su questo esemplare il produttore ha deciso di tralasciare il ben noto notch per sostituirlo con un foro nella parte alta a destra dello schermo che ospita la fotocamera anteriore. Quest’ultimo è, a mio parere, ben più discreto della tacca centrale e risulta meno invasivo nella visualizzazione di contenuti.

Come già visto nella scheda tecnica del device, lo spessore del modello è davvero minimo, mentre il retro presenta la fotocamera ordinata in verticale per tre sensori (il quarto si trova sulla destra del comparto). L’unità sporge meno del previsto rispetto al profilo del telefono ed in effetti quest’ultimo, se appoggiato su una superficie piana, non restituisce quasi per nulla il fastidioso effetto “dondolo” di altri device.

La confezione del Huawei Nova 5T presenta una dotazione standard con il caricabatterie, il cavo USB Type-C, la guida rapida, la graffetta per la rimozione della SIM, la garanzia, gli auricolari e infine il necessario adattatore per le cuffie da Type-C a 3,5 mm (il telefono in effetti non possiede il tradizionale jack).

Piccola precisazione sui materiali utilizzati per il Nova 5T. La parteposteriore del telefono in alluminio lucido offre poca presa a mani scivolose. Consigliamo vivamente ai lettori intenzionati all’acquisto ad acquistare subito una cover protettiva per non rischiare rovinose cadute.

Display

La nostra recensione del Huawei Nova 5T non può che mettere subito in evidenza lo schermo di questo smartphone. Come già accennato, i margini quasi nulli restituiscono un ampio raggio di visione al pannello di 6.26 pollici. La risoluzione Full HD non può che essere la ciliegina sulla torta con l’ottima nitidezza restituita nelle immagini.

La luminosità del display del Huawei Nova 5T non può che essere considerata ottima in ambiente chiuso e più che sufficiente anche in esterna, in giornate assolate. La gamma cromatica è ampia e pure sulla saturazione proprio dei colori non c’è che da lamentarsi, nonostante il display usufruisca della tecnologia LCD e non OLED come i fratelli maggiori Huawei P30 ai quali non poteva di certo essere paragonato.

Processore

Nella recensione del Huawei Nova 5T non può non essere messo in evidenza pure come il chip Kirinb 980 sia lo stesso a bordo della serie Huawei P30 ma non uguale invece al Kirin 990 dei recenti Huawei Mate 30 (non arrivati in Italia). Il chip 980 non è certo fresco di lancio ma è sul mercato da quasi un anno: eppure sarebbe stato utopistico sperare nell’implementazione del rivoluzionario 990 proprio su un device dal prezzo inferiore ai 430 euro.

Poco importa che il Nova 5T disponga solo, si fa per dire, del Kirin 980: le sue performance sono davvero strepitose. Durante le due settimane di prova in redazione, il telefono è stato sottoposto a stress con molte attività in background e pure con sessioni di gioco lunghe. In quest’ultimo caso la GPU Mali- G76 ha mostrato di far bene il suo lavoro e restituire un’esperienza in gaming fluida e continuativa.

Come nel caso di altre recensioni di OM, anche per il Nova 5T è stato condotto il test AnTuTu. Il risultato raggiunto è stato di 366919 punti, addirittura superiore a quello del Huawei P30 nella nostra specifica recensione.

Fotocamera

5 fotocamere (4 nel comparto posteriore e 1 una in quello anteriore) a disposizione del Huawei Nova 5T lavorano nel migliore dei modi? Vedere per credere i risultati del test condotto per diverse tipologia di scatto.

Partiamo dalle macro. Il software della fotocamera molto intuitivo consiglia di posizionarsi con l’oggetto a distanza di circa 4 cm. in questo modo, il risultato sarà il migliore possibile. L’effetto bokeh è garantito in automatico: quando si mette a fuoco un fiore o come in questo caso, un guscio di lumaca, lo sfondo dell’immagine verrà automaticamente sfocato.

Con le foto in notturna ci si potrà senz’altro sbizzarrire. La luminosità è assicurata anche in ambienti ben poco illuminati e i chiaro/scuri di luci e ombre garantiscono anche foto artistiche. L’apertura focale ridotta al valore F 1.8 per il sensore principale da 48 MP da i suoi frutti.

Per la prova della fotocamera principale del Huawei Nova 5T, in questo periodo dell’anno, non si poteva non approfittare dei caldi colori autunnali della campagna. La galleria di scatti qui presente mostra l’ottima saturazione dei colori di uno scenario di novembre. Per questo motivo, è impossibile non consigliare il device come ottimo compagno di viaggio in paesaggi naturali ma certamente anche in ambienti urbani.

Nulla da eccepire, per concludere, neanche sulla fotocamera anteriore. Per quanto sia in dotazione del Nova 5T un unico sensore da 32 MP, questo completa egregiamente il suo lavoro per selfie luminosi e dettagliati.

Connettività, audio e lettore impronte

Sulla connettività del Huawei Nova 5T non c’è da lamentarsi: lo smartphone supporta il bluetooth 5.0, NFC, LTE e porta infrarossi. Allo stesso tempo,  l’audio limpido e abbastanza potente proviene dall’altoparlante posto sulla cornice inferiore del telefono. il microfono in chiamata restituisce pure la voce dell’interlocutore senza distorsioni.

Una menzione speciale va riconosciuta al lettore di impronte. Questo è posizionato non sotto il display, come di moda ultimamente, ma piuttosto sul pulsante di accensione e spegnimento posto sulla cornice destra del telefono. L’unità hardware è molto precisa e veloce. La posizione comodissima per il riavvio del telefono in standby non ha affatto rimpiangere le nuove tecnologie sotto il display, almeno a mio avviso.

Batteria

Il caricabatteria nella confezione supporta la ricarica super veloce 5V / 4,5A. Il telefono in soli 30 minuti di un test di redazione ha raggiunto il 52% di carica. Al contrario, la ricarica completa è avvenuta in poco meno di 1 ora e mezza.

L’ultimo punto a favore da mettere in risalto di questa recensione del Huawei Nova 5T è senz’altro la sua autonomia. L’unità da 3750 mAh consente di giungere a fine giornata con anche un 10% di carica residua in caso di utilizzo molto intenso. Con un uso moderato dello smartphone, ci si avvicina anche a due giorni di device funzionante senza ricorrere all’alimentazione.

Software

Al suo lancio, il Huawei Nova 5T è giunto con a bordo l’aggiornamento EMUI 9.1 e la promessa dell’arrivo di EMUI 10 nel giro di poco tempo.

C’è da dire che durante i giorni di test il device è stato pure raggiunto da un update intermedio recante la patch di sicurezza Google del mese di settembre ma pure che la promessa di EMUI 10 subito a bordo del telefono è stata mantenuta. Notizia di ieri 18 novembre il rilascio dell’EMUI 10 stabile è partito in Europa: il pacchetto ben corposo di oltre 4 GB non dovrebbe dunque tardare neanche in Italia.

Prezzo

La forza del Huawei Nova 5T, oltre che nella sua scheda tecnica dagli indiscutibili plus, è rappresentata dal suo prezzo. Quello di partenza è di appena 429 euro ma ben presto e magari in occasione del prossimo Black Friday, il valore commerciale ad esso associato potà scendere al di sotto dei 400 euro.

Huawei Nova 5T (Purple) Smartphone + Speaker Bluetooth, 128GB+6GB RAM,...
  • Display 6.26 full hd+
  • In bundle speaker bluetooth huawei soundstone

Huawei Nova 5T vs Honor 20 Pro

Prima di giungere alle conclusioni di questa recensione, è impossibile non far notare ai lettori come il Huawei Nova 5T sia il fratello quasi gemello del’Honor 20 Pro. Volutamente il confronto dai due device non è stato segnalato in precedenza per non oscurare l’analisi del più recente device ma va detto che i due telefoni si eguagliano in quasi tutto, tranne qualche piccola differenza.

Il Huawei Nova 5T è, ad esempio, mezzo millimetro meno spesso dell’Honor 20 Pro e pesa pure 8 grammi in meno. Elementi poco significativi dunque come pure i soli 128 GB di memoria interna in luogo dei 256 del collega e la RAM da soli 6GB al posto degli 8 GB dell’esemplare Honor. L’aspetto invece più rilevante è rappresentato dalla mancanza di un sensore tele di tutto rispetto sul modello appena arrivato rispetto al collega Honor.

Probabilmente Huawei ha volutamente pensato a creare un quasi gemello dell’Honor 20 Pro, per proporre la stessa soluzione hardware nello stesso segmento di mercato per i suoi due brand di riferimento. Si tratta di una scelta commerciale mirata a colpire i fan di entrambi i marchi che spesso non corrispondono tra loro ma resta l’amaro in bocca di non avere sull’ultimo Nova 5T quel guizzo in più rispetto al device che lo ha preceduto da tempo.

Conclusioni

Il Huawei Nova 5T è senz’altro un device da tenere sott’occhio nelle prossime settimane, soprattutto quando scenderà al di sotto del valore commerciale di 400 euro. Ottima soluzione hardware e software, mira ad essere un vero e proprio top di gamma ma a buon mercato.

Pro

Processore, fotocamera, autonomia

Contro

Presa scivolosa del retro, troppo simile all’Honor 20 Pro.

Voto finale 8

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.