Lorenzo Insigne. Brilla in Nazionale, il magnifico talento che Napoli disprezza

Il capitano del Napoli non è mai giudicato con serenità. Nei suoi riguardi si percepisce un’evidente pregiudizio ambientale

134
CONDIVISIONI
Insigne capitano del Napoli

E’ uno strano destino quello di Lorenzo Insigne. L’attaccante di Frattamaggiore è sempre nel mirino dei tifosi. E fin qui nulla di strano. Tutti gli atleti importanti, come Insigne, sanno di esser sempre al centro delle attenzione. Insigne ed i suoi colleghi sanno bene quanto le prestazioni ed i risultati possano rendere mutevole il giudizio del pubblico.

Ma nel caso di Lorenzo Insigne si registra un accanimento  ostile che va ben oltre la critica sportiva per una rete segnata o meno oppure per una gara sbagliata o giocata bene. Ad Insigne si contesta di tutto e di più, senza alcuna serenità. Senza alcuna valutazione del merito effettivo.

La bella prestazione in Bosnia coronata da una rete importante ha confermato quanto Insigne sia importante nella Nazionale di Mancini capace di vincere dieci gare consecutive come mai era accaduto prima alla formazione azzurra. Insigne a questo record ha dato un contributo importante, ma nonostante questo si continua a storcere il naso per le ragioni più diverse: la posizione in campo, il tiro a giro, il modo di parlare, il ruolo avuto nella rivolta dello spogliatoio azzurro contro il ritiro imposto dalla società, la scelta del procuratore.

Paradossalmente, ed è la cosa più incredibile, tanti tifosi del Napoli contestano ad Insigne anche il fatto di esser napoletano . Tutto troppo esagerato. Tutto troppo sopra le righe. E questa tensione emotiva non favorisce certo il migliore rendimento di Insigne con la maglia del Napoli.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.