Dubbio cronico sul matrimonio tra Huawei P20 Lite ed EMUI 10: replica ufficiale e letture

Importante punto della situazione, a proposito di uno smartphone che potrebbe essere messo da parte dal produttore

19
CONDIVISIONI
Huawei P20 Lite

Nel corso delle ultime settimane si è parlato di tantissimi smartphone Huawei che avranno modo di toccare con mano l’aggiornamento con EMUI 10, ma nei vari elenchi non è mai apparso il cosiddetto Huawei P20 Lite. Ci sono ancora speranze sotto questo punto di vista? Domanda lecita, se non altro perché il produttore non ha mai assunto una posizione definitiva sotto questo punto di vista e, al contempo, lo smartphone risulta ancora oggi assai popolare qui in Italia.

A dirla tutta un aggiornamento ho provato a darvelo durante il mese di luglio, con un primo approfondimento a tema, anche se in quel frangente non è stato facile sbilanciarsi. Allo stato attuale dei fatti, appare assai complesso che Huawei P20 Lite possa essere aggiunto ai suddetti elenchi, indipendentemente dai tempi che sarebbero necessari affinché l’aggiornamento risulti disponibili prima in versione beta, poi in quella definitiva.

L’ultima risposta della divisione italiana su Huawei P20 Lite

Una presa di posizione da parte di Huawei Italia, in effetti, c’è stata di recente. A chi chiede lumi sulla possibile compatibilità tra l’aggiornamento con EMUI 10 e lo stesso Huawei P20 Lite, il produttore risponde come segue stando al tweet ufficiale: “Attualmente non abbiamo informazioni ufficiali in merito al rilascio di EMUI 10 per P20 Lite. Continua a seguirci per restare aggiornato in merito“. Insomma, non una chiusura ufficiale, anche se una presa di posizione del genere, con il programma beta già avviato per diversi smartphone anche di fascia media, sembra lasciare poco spazio all’immaginazione.

La storia recente, poi, ci dice ad esempio che Huawei P10 Lite non sia stato incluso nel progetto EMUI 9. La ciclicità, all’interno di alcune categorie di prodotto, è praticamente scontata, il che rende quasi utopistico il matrimonio tra l’aggiornamento con EMUI 10 e Huawei P20 Lite. Che idea vi siete fatti sotto questo punto di vista?

Segui gli aggiornamenti della sezione Huawei sui nostri gruppi:

Commenti (7):
Serena

Ma fate pace col cervello prima scrivete si mo no insomma viene aggiornato oppure no siate onesti per favore fate prima a dire ricomorateve un altro tel cosi huawei ci guadagna giusto siate realisti

    paola

    Non trovo giusto comprare un altro telefono. Io con HUAWEI P20 LITE mi trovo molto bene, aspetto che si aggiorni per la Patch di sicurezza di Settembre 2019. E poi diciamo che il mio non è ancora VECCHIO da buttare nel secchio della spazzatura, a un anno e un mese di vita.

    Infine per vecchio io intendo almeno 3 anni.

Luca

da Huawei me l’aspettavo, mi è già successo con il tablet mediapad t2 10 pro, acquistato all’epoca a ben 300 euro e rimasto ad android 5 senza alcun aggiornamento…..mai più Huawei

paola

Buon giorno sig. Pasquale Funelli leggo sempre i suoi articoli, e alla fine dice sempre di lasciare un commento, ma ho notato che Lei non risponde mai, mi sa dire il perché???

Mah……….

paola

Sarebbe un vero peccato abbandonare un telefono, che poi non si sa neanche il PERCHE’…..

Inoltre chi ha acquistato un HUAWEI P20 LITE nel 2018 è rimasto fregato è uscito il cugino con caratteristiche un po’ differenti ma si chiama sempre HUAWEI P20 LITE ( 2019 ), e stata una furbata COMMERCIALE!!!???!!!

Infine posso dire che la speranza è l’ultima a morire. Sarebbe gradita una risposta ma anche qui ho miei dubbi.

P20liteuser

Roba allucinante… Soprattutto perché hanno fatto il restyling quest’anno… Come denotano ancora le grande vendite di questo modello… Che sensa ha avuto rilanciare la restyling per poi non aggiornarlo?!?!?! Mah…

    Serena

    Ma secondo me lo aggiorneranno non subito magari perché prima devono lanciare gli ultimi usciti nell’ultimo anno ma secondo me nel corso del prossimo anno lo aggiorneranno bisogna essere pazienti

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.