L’Uomo Nell’Alto Castello 4 su Prime Video dal 15 novembre, i dettagli sull’ultima stagione

Giunge a conclusione una delle prime produzioni originali Amazon: ecco cosa aspettarsi dai dieci episodi della quarta stagione

4
CONDIVISIONI

Il novembre dello streaming di Amazon entra nel vivo venerdì 15 con l’arrivo de L’Uomo Nell’Alto Castello 4 su Prime Video. La serie drammatica ideata da Franz Spotnik e basata sul romanzo ucronico di Philip K. Dick La Svastica sul Sole ed è pronta a svelarsi agli abbonati – basta un clic per una prova gratuita – nei dieci episodi della sua quarta e ultima stagione. Si chiude così il cerchio di una storia incentrata sull’America degli anni ’60, un continente in cui gli Stati Uniti non esistono più e il territorio è diviso fra Germania e Giappone, vincitrici della seconda guerra mondiale.

Anticipazioni su L’Uomo Nell’Alto Castello 4

L’Uomo Nell’Alto Castello 4The Man in The High Castle il titolo originale – si apre nel 1964, a circa un anno di distanza dagli eventi della terza stagione e in una fase in cui i ribelli dispongono finalmente di uno strumento capace di restituire la speranza a chi non ne ha più neanche un po’. La promessa del team creativo è offrire al pubblico una quarta stagione che sappia fare un salto di qualità. Nei nuovi episodi approfondiremo la componente fantascientifica, affermava dal San Diego Comic-Con Isa Dick Hackett, produttrice esecutiva e figlia di Philip K. Dick.

Secondo la sinossi ufficiale, l’ultima stagione de L’Uomo Nell’Alto Castello 4 sarà attraversata da guerra e rivoluzione. La resistenza diventerà una vera e propria ribellione guidata dall’idea di Juliana Crain (Alexa Davalos) di un mondo migliore. Inoltre un nuovo Black movement si unirà alla lotta contro le forze naziste e imperialiste. In una fase di particolare instabilità politica l’ispettore capo Takeshi Kido (Joel De La Fuente) si troverà combattuto tra il senso del dovere nei confronti del suo paese e il desiderio di preservare i legami famigliari. Allo stesso tempo il Reichsmarschall John Smith (Rufus Sewell) verrà indirizzato verso un portale creato dai nazisti per entrare in un altro universo, con la possibilità di scappare per un sentiero ancora non intrapreso.

Lo sneak peak presentato durante il panel riservato alla serie offre uno sguardo spiazzante alla nuova avventura di Juliana Crain, risucchiata in una dimensione sorprendentemente contemporanea in cui una bandiera americana sventola dinanzi a una casa, ai suoi fuori, alla sua staccionata bianca. Juliana è ferita, prova a rialzarsi; due uomini scendono da un’auto per soccorrerla, e la sorpresa è che uno di essi è proprio John Smith. Questa versione affabile di Smith non ha idea di chi sia il suo alter ego nazista, ma rimane utile per la lotta alla libertà, ha commentato Davalos. Juliana sta raccogliendo informazioni nel mondo alternativo per imparare a conoscere lo Smith nazista.

L’Uomo Nell’Alto Castello 4 vedrà crescere la disillusione di Smith nei confronti della sua fede nazista. Smith nutre seri dubbi su questa macchina alla quale ha mostrato tanta fedeltà, ha ammesso Sewell, ma continua ad aggrapparvisi per puro istinto di sopravvivenza. E in effetti la forza nazista lascia poco spazio a idealismi, considerata la devastante potenza delle armi nucleari realizzate per distruggere i giapponesi e l’evidente desiderio di dominare il mondo e le sue realtà alternative.

Cast e personaggi de L’Uomo Nell’Alto Castello 4

Gli interpreti principali de L’Uomo Nell’Alto Castello sono Alexa Davalos (Juliana Crain), Rupert Evans (Frank Frink), Luke Kleintank (Joe Blake), DJ Qualls (Ed McCarthy), Cary-Hiroyuki Tagawa (Nobusuke Tagomi), Rufus Sewell (John Smith), Joel de la Fuente (Takeshi Kido), Jason O’Mara (Wyatt Price).

I personaggi ricorrenti di cui sarebbe confermato il ritorno ne L’Uomo Nell’Alto Castello 4 sono interpretati da Rick Worthy (Lem Washington), Arnold Chun (Kotomichi), Gracyn Shinyei (Amy Smith), Genea Charpentier (Jennifer Smith).

Commenti (1):
Max

Serie TV davvero di alto livello. Un vero peccato non venga rinnovata, anche se il finale, seppur epico e risolutivo, lascia ampi spazi per una possibile 5a serie.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.