Nek a Milano, carismatico e coinvolgente con una scaletta tutta da cantare

Siamo stati al concerto di Nek al Teatro degli Arcimboldi di Milano e ve lo raccontiamo

478
CONDIVISIONI

Uno spettacolo coinvolgente in una location intima con una scaletta che tra vecchi successi e nuove glorie non tralascia nulla del percorso artistico di Nek. Il concerto di Nek al Teatro degli Arcimboldi di Milano è il trionfo della musica, quella suonata e cantata, quella fatta con e per il proprio pubblico.

Parte chitarra e voce, in solitaria sul palco, con canzoni come Tu Sei Tu Sai e Cuori In Tempesta. La band si “accende” solo dopo i primi pezzi, un muro di suoni che valorizza ogni brano in scaletta. Il nuovo tour di Nek ha avuto inizio il 6 novembre e proseguirà fino al 23 gennaio con tappe in Italia e in Europa. Il Mio Gioco Preferito – European Tour è l’occasione per esibirsi dal vivo con le nuove canzoni della prima parte dell’album Il Mio Gioco Preferito ma anche quella per ripercorrere l’intera carriera dell’artista.

In scaletta non mancano quindi i suoi brani storici, sui quali il pubblico si scatena. Laura Non C’è, Ci Sei Tu, Sei Solo Tu, Se Una Regola C’è, sono solo alcuni dei pezzi che Nek presenta in questo tour. C’è un medley che ripercorre quattro canzoni: Freud, Uno Di Questi Giorni, Nella Stanza 26 e Unici.

Non poteva mancare Fatti Avanti Amore, il brano che ha presentato al Festival di Sanremo nel 2015, anticipazione del disco successivo Prima Di Parlare. L’esperienza sanremese di Nek quell’anno si chiuse al secondo posto, alle spalle del trio Il Volo ma Fatti Avanti Amore è da ricordare come una delle canzoni degli ultimi Festival che non si è spenta con lo spegnersi dei riflettori. Per Nek, poi, ha significato l’inizio di un nuovo ed interessante capitolo discografico che lo ha portato anche sui palchi dei palazzetti dello sport con il trio composto con Max Pezzali e Francesco Renga.

Spazio all’ultima esperienza sanremese, quella del 2019, con la canzone Mi Farò Trovare Pronto. Sanremo e l’ultimo Festival trovano posto tra le sue parole, in concerto. Nek considera il Festival di Sanremo una vetrina importante per la musica italiana, il luogo adatto affinché una canzone pop diventi realmente popolare. Nella settimana sanremese gli occhi dell’Italia intera – ma non solo – sono puntati sulla città dei fiori che accoglie decine di artisti, tra Campioni e Giovani in gara e attesi ospiti italiani ed internazionali.
A proposito di Mi Farò Trovare Pronto, Nek – che di critiche ne ha incassate a sufficienza negli scorsi mesi – ammette di essersi assunto il rischio di presentare un brano particolare, forse non esattamente in linea con le aspettative del pubblico di Rai1 e del Festival di Sanremo, un azzardo che tuttavia lo ha premiato con un tour nei teatri.

Il pubblico ha scelto di inserire in scaletta la canzone Cielo E Terra, un vecchio successo del 2002 eletto a maggioranza sui social. Prima di intraprendere la nuova tournée, Nek ha coinvolto i fan nella selezione delle canzoni. L’ha spuntata la sua Cielo E Terra che, come promesso, non manca sul palco.

Il legame di Nek con il suo pubblico non si ferma di certo ai social. Il concerto è un continuo scambio di emozioni paragonabile ad un live informale nel salotto di casa dinanzi ad un gruppo di sostenitori storici. Lascia più volte il centro del palcoscenico per addentrarsi nella platea del Teatro degli Arcimboldi di Milano e coinvolge tutti in continuazione; risponde ai cori dei fan con ironia e si prende pure qualche “Sei bellissimo”. Carisma e precisione (vocale) sono le parole cardine dello show ma anche condivisione, quella che porta l’artista ad abbattere – anzi a non costruire proprio – il muro che spesso si alza tra il palco e il resto del mondo. L’unica cosa che Nek alza è la radio, Alza La Radio è il 18° di 27 momenti musicali in scaletta (di cui un medley di quattro canzoni).

La cover Se Telefonando diventa un brano corale da cantare passeggiando tra il pubblico variegato: le canzoni di Nek sono evergreen per tutte le età perché dai più giovani ai nonni, ognuno di noi ha vissuto almeno una stagione con l’accompagnamento musicale di Nek.

Il finale è un lento saluto su E Da Qui dopo la scarica energetica di Lascia Che Io Sia, Almeno Stavolta e Se Io Non Avessi Te.

Scaletta

Tu sei tu sai
Cuori in tempesta
Vivere senza te
La storia del mondo
Cielo e terra
Fatti avanti amore
Dimmi cos’è
Sei grande
Se una regola c’è
Sul treno
Differente
Mi farò trovare pronto
Ci sei tu
Vulnerabile
Cosa ci ha fatto l’amore
Medley EDM: Freud, Uno di questi giorni, Nella stanza 26, Unici
Musica sotto le bombe
Alza la radio
Laura non c’è
Attimi
Sei solo tu
Io ricomincerei
Se telefonando
Lascia che io sia
Almeno stavolta
Se io non avessi te
E da qui

Le date del tour italiano

6 novembre Orvieto, Teatro Mancinelli
8 novembre Roma, Auditorium Parco della Musica
9 novembre Grosseto, Tetro Moderno
11 novembre Milano, Teatro degli Arcimboldi
12 novembre Firenze, Tuscany Hall (Ex ObiHall)
14 novembre Varese, Teatro Openjobmetis
15 novembre Piacenza, Teatro Politeama
6 dicembre Brescia, Dis_Play Brixia Forum
8 dicembre Sanremo, Teatro Ariston
10 dicembre Bergamo, Teatro Creberg
11 dicembre Parma, Teatro Regio
13 dicembre Borgosesia, Teatro Pro Loco
14 dicembre Torino, Teatro Colosseo
17 dicembre Cremona, Teatro Ponchielli
19 dicembre Cesena, Carisport
20 dicembre Mantova, Grana Padano Theatre
21 dicembre Montecatini, Teatro Verdi
23 dicembre Genova, Teatro Carlo Felice
11 gennaio Bologna, Teatro Europauditorium
14 gennaio Catanzaro, Teatro Politeama
16 gennaio Catania, Teatro Metropolitan
18 gennaio Palermo, Teatro Golden
20 gennaio Napoli, Teatro Augusteo
22 gennatio Lecce, Teatro Politeama Greco
23 gennaio Bari, Teatro Team

I biglietti per i prossimi concerti del tour teatrale di Nek sono disponibili in prevendita su TicketOne.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.