Cast e personaggi di Enrico Piaggio Un Sogno Italiano riportano Alessio Boni su Rai1 nell’Italia sognante del dopoguerra

Alessio Boni è Enrico Piaggio per il film di Rai1 che racconterà un "Sogno italiano"

1
CONDIVISIONI

Cast e personaggi di Enrico Piaggio Un Sogno Italiano riportano Alessio Boni su Rai1 dopo il successo, proprio al martedì sera, de La Strada di Casa 2. L’attore è chiamato ad appendere al chiodo i panni del combattivo Fausto per vestire quelli di un sognatore, l’imprenditore italiano che ha inventato e portato al successo la Vespa nell’Italia del dopoguerra in piena crisi economica. Il suo mezzo di trasporto doveva riportare gli italiani al lavoro ma permettere anche alle donne di tenersi stretta la propria indipendenza andando in giro liberamente senza rinunciare alla propria femminilità.

La storia di Enrico Piaggio Un Sogno Italiano riporta il pubblico nel 1945, anno in cui la fabbrica di Enrico Piaggio, a Pontedera, è in macerie e i dodicimila operai sono ormai condannati alla disoccupazione e Piaggio avverte l’obbligo di impedirlo puntando sulla capacità di creare nuovo lavoro. Nella mente dell’imprenditore nasce un progetto: un mezzo di trasporto piccolo, robusto, agile ed economico, capace di rilanciare la mobilità dando impulso alla ripresa della vita economica e civile del Paese. Piaggio si avvale dell’aiuto dell’ingegner Corradino D’Ascanio (interpretato da Roberto Ciufoli), geniale progettista forte di esperienza nel campo aeronautico, e insieme danno alla luce la Vespa.

Ecco il promo del film in onda su Rai1 oggi, 12 novembre:

A remare contro di loro ci pensa un avido banchiere, Rocchi-Battaglia (Francesco Pannofino), che ricorre a ogni mezzo per impossessarsi della fabbrica usando addirittura la moglie di Piaggio, Paola (interpretata da Enrica Pintore), e la figlia di lei, puntando sul rancore di Livia (guest star Violante Placido), una spregiudicata dark lady con cui Enrico aveva avuto in passato una relazione. A risolvere la situazione arriva Susanna detta Suso (Beatrice Grannò) che chiarisce le cose e poi contribuisce al lancio della Vespa convincendo il regista americano William Wyler ad usare il mezzo come “carrozza” per far viaggiare i protagonisti di Vacanze Romane. Ad aiutarla ci sarà un giovane giornalista italo-americano, Peter Panetta (Moisè Curia).

“Enrico Piaggio. Un sogno italiano”, è una coproduzione Rai Fiction – Moviheart, per la regia di Umberto Marino. Il soggetto è di Roberto Jannone e Francesco Massaro che firmano anche la sceneggiatura insieme a Franco Bernini.

In conferenza stampa proprio Alessio Boni, parlando del progetto ha spiegato:

“Abbiamo un po’ di nostalgia nei confronti di questi italiani… 30 anni fa, uno che falliva, si suicidava e oggi, invece, uno che fallisce, se ne va in giro tranquillamente senza ritegno… Dovremmo pensare al ‘noi’ e mettere da parte ‘l’io’. L’uomo è un animale sociale, ha bisogno dell’altro. Insieme, si creano energie potenti. Ora, si nascondono tutti dietro ad un computer. Cosa sarei io senza Ciufoli, Pannofino, la Pintore, gli sceneggiatori, il regista? Non sarei niente e anche questo progetto non sarebbe nato. Sembra una frase fatta ma non lo è. Le persone che fanno tutto solamente per denaro, mi annoiano. Essere economicamente più forte dell’altro è una lotta inutile”.

Commenti (1):
GiBerna

C’è un refuso: “… la moglie di Piaggio, Paola (interpretata da Enrico Pintore)”. Semmai Enrica. Oltretutto, Enrico Pintore è un altro personaggio pubblico, forse un giocatore di hockey.
Cordiali saluti
Gianandrea Bernagozzi

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.