Napoli affonda. Riuscirà a salvarlo capitan Ancelotti? Allan pagherà per tutti?

Contro il Genoa, il Napoli ha disputato la peggiore partita della gestione Ancelotti. E' il momento di scelte drastiche. Tra Ancelotti ed Allan, io scelgo l'allenatore che è il patrimonio tecnico più pregiato del club

408
CONDIVISIONI

Contro una formazione trafitta quattro volte dall’Udinese, il Napoli di Ancelotti è riuscito nell’impresa di indirizzare non più di due tiri pericolosi verso la porta rivale.

E’ uno dei momenti più difficili dell’era De Laurentiis dal punto di vista dei risultati e della prospettiva (perdere gli introiti garantiti alle prime quattro dalla conquista della Champions League 2019-20). Ma è certamente , allo stesso modo , uno dei momenti più difficili della carriera del pluridecorato Ancelotti.

Dal suo avvento si ci attendeva un salto di qualità vincente, dopo il triennio sarriano esaltante ma privo di vittorie . Dopo un primo anno positivo, la seconda stagione doveva esser quella dell’affermazione. Invece gli uomini di Ancelotti sono già fuori dalla lotta scudetto e rischiano di non entrare nelle prime quattro.

La prestazione contro il Genoa è stata sconfortante. Il Napoli è stato surclassato sotto tutti gli aspetti: tecnico, tattico, agonistico. La luce si è spenta. Tocca al Presidente De Laurentiis riaccenderla. Qualsiasi altro tecnico al posto di Ancelotti sarebbe già stato esonerato.

Nel comunicato dopo l’ammutinamento la società ha blindato l’allenatore ed annunciato punizioni per la squadra ammutinata. La strada per riaccendere la luce è tracciata. Prima di partire per gli USA, De Laurentiis ha consegnato le chiavi ad Ancelotti. E’ lui il patrimonio tecnico più importante del Napoli. Tocca a lui tirare la squadra fuori da una situazione complicatissima. Se salvi Ancelotti , devi intervenire sulla squadra con esclusioni, tagli,  cessioni, nuovi arrivi nell’immediato ed a Gennaio. Senza riguardi per nessuno da Allan ad Insigne. E Magari anche rivedendo ruoli e responsabilità all’interno del team tecnico che assiste l’allenatore.

Un bivio doloroso, ma ineludibile se si vuol salvare una stagione. I margini ci sono. Il calendario fino alla sosta natalizia è abbordabile in Italia ed in Europa. Prima del cenone della vigilia, il Napoli potrebbe ritrovarsi entro le prime quattro ed agli Ottavi di Champions con la Coppa Italia ancora tutta da giocare.

Ma questa è teoria, finora smentita dai risultati del campo. Toccherà a Capitan Ancelotti riportare la squadra sulla rotta giusta

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.