Anteprima dark mode su WhatsApp: schermata sfondo e lancio vicino

Wallpaper o sfondo definitivo dell'app una volta che la modalità scura sarà definitiva

14
CONDIVISIONI

Possibile è da oggi 9 novembre godere in anteprima della dark mode su WhatsApp, almeno dello sfondo delle chat che avremo a disposizione non appena proprio la funzione della modalità scura sarà attiva nell’app di messaggistica. La speciale soffiata è merito del noto leaker WABetaInfo ed è visibile, sotto gli occhi di tutti, al termine di questo articolo.

La novità odierna risiede nella disponibilità di un nuovo aggiornamento beta per sistema operativo Android di WhatsApp. Chi, attraverso il Play Store avrà aderito al programma sperimentale del servizio, scaricando il pacchetto 2.19.327, non potrà godere ancora del tema scuro ma sarà felice di sapere che al suo interno ci sono delle tracce nascoste della modalità dark come il wallpaper presente in questo approfondimento. Si tratta dello sfondo predefinito che milioni di utenti si ritroveranno in ogni chat singola e di gruppo. a partire dal momento in cui l’update tanto atteso sarà disponibile.

Come forse non immediatamente percepibile nello screen fornito da WABetaInfo, il dark mode su WhatsApp non restituisce in realtà il colore nero vero e proprio sullo sfondo delle chat del servizio. Piuttosto si tratta di un blu notte molto marcato venuto fuori anche in altre anticipazioni della modalità scura. Sembra dunque evidente che ques’ultima scelta di nuance sarà appunto quella predefinita dagli sviluppatori, senza alcuna ombra di dubbio ormai.

Va ricordato che l’attivazione del dark mode su WhatsApp, molto probabilmente, sarà automatico nel momento in cui l’utente avrà scelto la stessa modalità di visualizzazione per il sistema operativo del suo smartphone, come garantito dagli ultimi iOS 10 per Apple e Android 10 per i device con soluzione software di Big G. I tempi per il rilascio, dato anche l’ultimo step odierno con lo sfondo definitivo, dovrebbero essere davvero ridotti. C’è la speranza davvero di un regalo di fine anno ai milioni e milioni di utenti del servizio in tutto il mondo ma attenderemo i prossimi aggiornamenti in merito.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.