Ufficiale il cast della serie Netflix di Shonda Rhimes su Anna Delvey, con una reunion di Scandal

La serie Netflix di Shonda Rhimes su Anna Delvey, riunisce alcuni attori di Scandal nel cast: ecco i volti di Inventing Anna

19
CONDIVISIONI

Comincia a delinearsi il nutrito cast della prossima serie Netflix di Shonda Rhimes, dedicata all’affascinante storia di Anna Delvey. Negli ultimi giorni sono stati annunciati molti dei nomi del cast, tra cui spuntano anche volti noti dell’universo ShondaLand.

Protagonisti della serie, dal titolo Inventing Anna, saranno Arian Moayed, Anders Holm, Anna Deavere Smith, Jeff Perry (il Cyrus di Scandal e il Thatcher di Grey’s Anatomy) e Terry Kinney. A loro si sono uniti Katie Lowes (la Quinn Perkins di Scandal), Julia Garner, Anna Chlumsky, Laverne Cox e Alexis Floyd.

Ispirato dall’articolo della rivista New York intitolato “Come Anna Delvey ha ingannato la borghesia di New York” di Jessica Pressler, lo spettacolo racconterà la storia di una giornalista in erba, Vivian (Chlumsky), che indaga sul caso di Anna Delvey (Garner), la finta ereditiera tedesca che ha affascinato l’upper class newyorchese e truffato molte persone benestanti rubando i loro soldi. Anna Sorokin, vero nome dell’abile truffatrice, è riuscita ad ingannare l’élite di New York facendosi passare per una ricca ereditiera, al fine di derubare i malcapitati che le hanno creduto, prima di essere arrestata e condannata al carcere.

La serie di Shonda Rhimes per Netflix drammatizzerà il caso raccontando il rapporto di odio-amore tra la truffatrice e la giornalista che ne racconta la storia, mentre Anna attende il processo e Vivian combatte contro il tempo per rispondere alla più grande domanda che agita l’opinione pubblica a New York: chi è davvero Anna Delvey?

Moayed (già in Succession, Madame Secretary, Law & Order: Special Victims Unit e Law & Order: Criminal Intent) interpreterà Todd, l’avvocato dell’imputata: padre di famiglia con radici della classe operaia, il caso di alto profilo di Anna è quello che gli serve per guadagnarsi il rispetto dei colleghi. Holm (The Mindy Project, Champions) interpreterà Jack, il marito di Vivian, uomo dal grande senso dell’umorismo e molto solidale con sua moglie anche se il loro rapporto risente dell’ossessione della donna per il caso di Anna. Smith (già in For The People, sempre per ShondaLand, e Black-ish) interpreterà Maud, brillante giornalista che si è fatta da sola ed è arrivata al vertice della sua rivista come unica donna in un reparto di soli uomini: acuta, divertente e spesso troppo schietta, è anche una persona molto onesta.

Kinney (Billions, Fargo) sarà Barry, un corrispondente di guerra costretto malvolentieri ad occuparsi di costume: è sarcastico, affascinante, con un oscuro senso dell’umorismo e una lingua tagliente, disposto a dire ciò che nessun altro direbbe. Laverne Cox, invece, è arruolata come Kacy Duke, life coach delle celebrità, anch’essa coinvolta nello scandalo della Delvey.

Il veterano delle serie ShondaLand Jeff Perry, che è stato tra i protagonisti di Scandal come il machiavellico aspirante Presidente degli Stati Uniti Cyrus Beene e il manchevole padre di Meredith, Thatcher Grey, in Grey’s Anatomy, in questa serie Netflix di Shonda Rhimes interpreterà Lou, soprannominato il re non ufficiale di Scriberia – il gruppo di scrittori della rivista ritenuto troppo vecchio e fuori dal mondo per lavorare sul serio e tuttavia troppo stimato per essere fatto fuori. Nella serie ci sarà anche una piccola reunion di membri del cast di Scandal, visto che oltre a Perry apparirà anche Katie Lowes nel ruolo di Rachel DeLoache Williams , la migliore amica di Anna: il suo ruolo è ispirato a quello della fotoreporter di Vanity Fair Rachel Williams, che ha pubblicato un libro intitolato My Friend Anna: The True Story of a Fake Heiress (La mia amica Anna: la vera storia di una finta ereditiera). 

Inventing Anna, creata da Shonda Rhimes, è stata la prima serie annunciata dopo l’accordo globale della Shondaland con Netflix, che prevede otto nuovi format destinati alla piattaforma. La Rhimes ne è anche produttrice esecutiva insieme alla veterana della sua casa di produzione Betsy Beers. Tra le altre serie di Shonda Rhimes per Netflix ad un livello più avanzato di produzione c’è anche quella basata sui best seller di Julia Quinn Bridgerton. Entrambi i progetti, tuttavia, non hanno ancora una data di debutto ufficiale.

Offerta
My Friend Anna: The True Story of a Fake Heiress
  • Rachel Deloache Williams
  • Editore: Gallery Books
Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.