L’illusione dell’amore nel nuovo singolo di Mina e Fossati, un ritorno folk-rock per la coppia inedita

Un ritorno che è un intreccio di parole nel nuovo singolo di Mina e Fossati prima del primo album

8
CONDIVISIONI

Due grandi nomi della musica italiana e un lungo viaggio. Il nuovo singolo di Mina e Fossati apre un varco sugli intenti riversati nel primo album a due voci atteso per il 22 novembre, dando un primo ma importante assaggio di quello che hanno voluto esprimere con un’inaspettata prova sulla lunga distanza.

Annamaria e Ivano fanno volano quindi al confine tra il Messico e gli Stati Uniti per raccontare di quegli amori indimenticabili ma illusori, quelli dei quali si nutre da sempre l’anima dell’uomo. La continua ricerca del sentimento più importante, e talvolta più doloroso, si traduce in un intreccio di parole scritte e composte da Ivano Fossati.

Il brano anticipa l’uscita dell’album che uscirà il 22 novembre e rappresenta una piccola perla a livello discografico, dal momento che entrambi mancano dalle scene da molti anni. Mina ha abbandonato le scene dal 1978, senza avere intenzione di tornare sui suoi passi, mentre Ivano Fossati ha deciso di ritirarsi nel 2012 pur continuando a scrivere per altri artisti.

La chiamata di Mina non poteva però rimanere inascoltata, tanto da indurre Fossati a riprendere il microfono e cantare 11 inediti, quelli inseriti nell’album che conta sulla produzione di Massimiliano Pani, figlio e manager di Mina.

Già disponibile anche il video ufficiale legato al brano e affidato alla story-line concepita da Mauro Balletti, da anni art director di Mina, che mette su schermo uno scenario western nel quale si raccontano gli intenti di Tex-Mex.

Dall’album ha già attinto anche Ferzan Ozpetek, che ha inserito Luna Diamante nella colonna sonora del suo prossimo film. Nel brano, anche gli archi di Celso Valli che si alternano al suono del pianoforte. L’interpretazione è tutta di Mina, con Fossati che interviene sul finale.

Nei giorni scorsi, Mina è anche tornata sui social con una foto a sorpresa postata da sua figlia Benedetta. La Tigre di Cremona è stata infatti immortalata nel divano di casa in compagnia del fidanzato di sua figlia, mentre erano intenti a seguire il video di un rapper straniero.

Mina Fossati arriva a oltre un anno dall’ultima prova discografica di Mina in Maeba, suo album di inediti che ha preceduto l’uscita della raccolta dedicata a Lucio Battisti – Paradiso – nella quale ha inserito alcuni dei brani già cantati e due mai interpretati, incisi con la produzione di Massimiliano Pani e Rocco Tanica.

Non solo Celentano, quindi, per Mina. L’album a due voci arriva anche con Ivano Fossati arriva con un annuncio che in pochi si sarebbero aspettati e con un album di inediti scritto dall’abile cantautore genovese, che in questi anni ha continuato a scrivere per Loredana Bertè, Gianni Morandi, Fiorella Mannoia e molti altri.

Vi lasciamo ora con il video e il testo del nuovo singolo di Mina e Fossati, quello che anticipa l’album in uscita il 22 novembre.

Testo del nuovo singolo di Mina e Fossati, Tex-Mex

Sento dire che su quella carrettera nera,
Stai tornando verso casa stasera e manca poco,
Mi farà male, so quello che sai e sai tu quello che gli occhi sanno,
Molto più delle parole sanno e la storia della nostra vita
L’amore giura e scongiura un momento ma dopo è tradimento
E gli occhi sanno di più.

A mano a mano che sale su per l’altopiano
La mia corriera sbuffa, raglia,
Corre frusta l’aria intorno
Manda fiamme, lampi nella notte in arrivo.

Meglio così altrimenti se ne vanno i giorni,
Fra lontananza e silenzio, litigi e tradimento,
Perdono e pentimenti che noia,
Ma guarda tutti quelli laggiù come ballano e si baciano,
Con che sguardi si ingannano per un’occhiata così
Anche tu m’hai desiderata e allora sono tornata.

E vengo a dirti che in mezzo a questa arsura
In questa notte scura, scura,
Con la polvere e il caldo che sconfigge la passione,
Trafigge, illude, distrugge, ma se perdona perdonerà anche me.

Dal buio in fondo, qualcosa si avvicina piano,
Sento l’asma di un motore lontano,
Mi farà male vederti
Ma fanno già festa i cani del mio cuore.

Meglio così, altrimenti se ne vanno i giorni,
Fra lontananza e silenzio, litigi e tradimento,
Perdono e pentimenti che noia,
Ma guarda tutti quelli laggiù, come ballano e si baciano,
Con che sguardi si incatenano per un’occhiata così,
Anch’io ti ho desiderata e allora sono tornata

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.