Paul Blackthorne nel finale di Arrow 8: il passato busserà alla porta di Oliver dopo Mia e William?

Dal ritorno di Paul Blackthorne all'incontro di Oliver con i suoi figli, Arrow 8 continua a sconvolgere il suo pubblico ma si siede in panchina

52
CONDIVISIONI

Arrow 8 continua a regalare molte soddisfazioni ai fan e non solo in termini di intrecci e di forti emozioni ma anche per quella che possiamo definire una vera e propria passeggiata lungo il viale dei ricordi. Se nella première di stagione abbiamo avuto modo di tornare al cospetto della famiglia Quinn, almeno per un attimo prima della distruzione, in futuro Oliver avrà a che fare con due personaggi centrali della sua vita e della serie ovvero il detective Lance e la dolce Felicity. Nei giorni scorsi è stato annunciato il ritorno di Emily Bett Rickards nel finale della stagione e della serie e adesso sappiamo che a lei si unirà anche il buon vecchio Lance ovvero Paul Blackthorne. Anche in questo caso non si tratterà di un ritorno vero e proprio visto che chi ha seguito la serie sa bene che Lance è morto per salvare la doppleganger di sua figlia beccandosi una pallottola al suo posto e regalandole una nuova vita.

Lo stesso attore ha rotto il silenzio sui social confermando il suo ritorno su Twitter scrivendo: “Felicissimo di tornare indietro per un punto di #Arrow …. Un piacere e un privilegio!”. Resta da vedere come Quentin Lance tornerà per l’ultima stagione della serie e in quale veste se sarà davvero “quello originale” in forma di sogno o di flashback o se si tratterà di un suo doppleganger di un’altra terra.

ATTENZIONE SPOILER!

Intanto, Arrow 8 ieri sera è tornato in onda negli Usa riportando al centro la reunion tra Oliver e i suoi figli arrivati dal futuro per volere di The Monitor. I tre si sono ritrovati faccia a faccia in un incontro altamente emozionale che non solo ha messo in crisi la “famiglia” Quinn ma anche gli altri componenti del team visto che è venuto a galla che il figlio di Diggle ha ucciso la figlia di Renè. A questo si aggiunge la delusione di tutto il team per non essere riuscito a risolvere niente facendo naufragare la città e quella di Oliver che adesso sa che il suo abbandono ha spaccato la sua famiglia. William e Mia non sono cresciuti insieme, anzi, e lui si trova a fare i conti con la rabbia della sua bambina, colei che è cresciuta da sola e senza un padre e che adesso gli chiede di insegnargli come convivere con il senso di colpa.

Dopo le emozioni vissute nel quarto episodio di Arrow 8, il finale ha lasciato di nuovo tutti a bocca aperta. The Monitor fa di nuovo capolino in città questa volta per offrire a Laurel di riavere indietro il suo mondo in cambio di un tradimento ai danni di Oliver. Quest’ultimo si mette in viaggio con Curtis alla ricerca di alcune cose, presenti in Russia, che potranno aiutare ad uccidere The Monitor e chiudere il capitolo fine del mondo cambiando davvero il futuro che li attende.

Il prossimo episodio di Arrow 8, il quinto, dal titolo “Prochnost” andrà in onda il 19 novembre e vedrà Mia e Oliver ancora uno accanto all’altro per questa nuova missione. Dopo aver appreso la chiave per opporsi a The Monitor, Oliver e il suo team tornano in Russia in missione per raccogliere i materiali necessari. Connor si riunisce con una figura del suo passato. 

Ecco il trailer dell’episodio:

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.