Eddie Vedder e i Red Hot Chili Peppers omaggiano Prince e Jimi Hendrix a Los Angeles (video)

I due idoli del rock avevano già suonato insieme per rendere omaggio a Ric Ocasek dei The Cars

Alla festa annuale del Silverlake Conservatory of Music di Los Angeles Eddie Vedder e i Red Hot Chili Peppers hanno duettato per celebrare due grandi brani della storia della musica. C’è di più, perché per meglio comprendere il contesto dobbiamo fare un salto nel 2001: Flea, al secolo Michael Peter Balzary, fondò l’associazione no profit che ogni anno ospita l’evento Hullabaloo con la partecipazione del frontman dei Pearl Jam e, in passato, di Charlie Haden.

Durante l’ultimo incontro per il Silverlake Conservatory of Music la band di Anthony Kiedis insieme a Eddie Vedder ha omaggiato due nomi importanti della storia del rock, eseguendo Purle Rain di Prince cantata da Vedder e All Along The Watchtower di Jimi Hendrix, cantata da Kiedis.

La band dei “Chilis” ha accompagnato le cover, e per Eddie Vedder è stata una nuova esperienza da tributo di grandi hit, come è accaduto di recente quando è comparso sul palco degli Strokes di Julian Casablancas per cantare Juicebox e Hard To Imagine.

Purple Rain, tra l’altro, è stata oggetto di polemica da parte della Prince Estate dopo l’impiego del brano da parte di Donald Trump durante un comizio elettorale in occasione del quale aveva anche duramente attaccato Bruce Springsteen, Jay-Z e Beyoncé per il loro sostegno a Hillary Clinton.

Di All Along The Watchtower è nota la versione di Jimi Hendrix, ma l’originale era stata scritta e registrata da Bob Dylan per l’album John Wesley Harding (1968). Hendrix la rivisitò in chiave più movimentata e psichedelica, cambiando anche la tonalità – la ridusse di un semitono – e l’ordine degli accordi, rendendola un classico contenuto nel disco Electric Ladyland (1968) della Jimi Hendrix Experience.

Offerta
Acid for the Children
  • Flea
  • Editore: Grand Central Pub

Nel 2016 il rapper Devlin ne incise una sua versione personale insieme al cantautore Ed Sheeran per la colonna sonora di The Young Pope, la fortunata serie televisiva diretta da Paolo Sorrentino. Un campionamento del riff principale è presente anche nel singolo Cry For Me di Camila Cabello.

Durante la performance che ha visto Eddie Vedder e i Red Hot Chili Peppers insieme a Los Angeles non sono mancati brani celebri della band funk rock più celebre al mondo quali Can’t Stop, Soul To Squeeze, Don’t Forget Me, By The Way e Suck My Kiss.

Nel rispetto per la morte di Ric Ocasek dei The Cars, la band di Anthony Kiedis ha recentemente eseguito la cover di Just What I Needed, un tributo reso anche da Mark Hoppus dei Blink 182 che recentemente ha lanciato sul web una cover dello stesso brano registrata tempo fa.

Il featuring tra Eddie Vedder e i Red Hot Chili Peppers è avvenuto in chiusura della serata, quando il frontman dei Pearl Jam è salito sul palco per cantare gli ultimi due brani in scaletta. I due eroi del rock, del resto, non erano nuovi a condividere il palco: entrambi, infatti, si sono esibiti all’Ohana Festival per celebrare, appunto, un tributo a Ric Ocasek.

La scelta di fondare il Silverlake Conservatory of Music era nata a seguito dell’amministrazione di Los Angeles di tagliare i fondi destinati all’educazione artistica.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.