Di cosa parla il prequel de Il Trono di Spade, 5 cose che vorremmo vedere nella serie sui Targaryen

Ora che HBO ha ufficializzato il prequel de Il Trono di Spade incentrato sui Targaryen, ecco cosa vorremmo vedere nella serie

1
CONDIVISIONI

Ora che la HBO ha dato il via libera (almeno) ad un prequel de Il Trono di Spade, i fan possono iniziare a fantasticare sulla serie incentrata sulla casata dei Targaryen. Dopo aver cancellato definitivamente il progetto di Jane Goldman (lo spin-off/prequel con Naomi Watts), la rete via cavo ha ordinato una prima stagione di House of Dragon, basata sul romanzo Fire & Blood di George R. R. Martin. La serie è ambientata trecento anni prima gli eventi narrati ne Il Trono di Spade, e racconta l’inizio della fine della casata di Daenerys.

C’è tanto materiale a cui la storia potrebbe attingere, perciò abbiamo selezionato cinque momenti cruciali dalla storia dei Targaryen. Del resto, come i lettori più accaniti sanno, sono accadute molte cose prima della nascita di Daenerys.

Il periodo di Aegon

Circa tre secoli prima della nascita di Khaleesi, il suo antenato Aegon I Targaryen conquistò Westeros, sottomettendo sei dei Sette Regni con l’aiuto delle sue sorelle e dei loro draghi. Come simbolo del potere, Aegon ha poi forgiato il trono di spade amalgamando le spade dei suoi nemici.

Il tradimento di Lucamore

Jaehaerys I Targaryen, nipote di Maegor, è stato re per 55 anni. Durante questo periodo ha scoperto con grande sorpresa che la persona di cui si fidava è in realtà un traditore. Ser Lucamore Strong, in seguito conosciuto come Lucamore il Lussurioso, aveva infranto il suo giuramento, sposandosi tre volte e avendo sedici figli. Jaehaerys l’ha punito severamente, ordinando ai suoi stessi confratelli di castrarlo. Successivamente è stato mandato alla Barriera.

Danza dei draghi

All’incirca tre decenni dopo, Casa Targaryen è divisa in due in seguito alla battaglia tra Aegon II e la sua sorellastra Rhaenyra, che si contendono il trono del padre, Viserys I. Dopo la fine della sanguinosa guerra civile, conosciuta anche come Danza dei Draghi, entrambi i monarchi vengono uccisi – uno viene avvelenato, l’altro divorato da un drago.

Ora del lupo

Cregan Stark, in precedenza Lord di Grande Inverno e Guardiano del Nord prima di Ned, ha governato su Approdo del Re per sei giorni, in seguito alla morte di Aegon II. Questo breve lasso di tempo è conosciuto come “Ora del Lupo”. Inizialmente si era opposto ad Aegon II nella Danza dei Draghi, ma alla fine ha cercato vendetta per l’assassinio del monarca e ha quindi arrestato ventidue uomini.

La caduta di Roccia del Drago

Aegon III Targaryen, il nuovo sovrano, è conosciuto con il nome di “Aegon la Rovina dei Draghi” perché l’ultima creatura è morta sotto il suo regno. Chiamato anche così perché detesta i draghi, dato che uno di loro ha ucciso sua madre Rhaenyra. Nonostante l’odio e rancore, Aegon spera di usare questi animali allo scopo di domare i suoi nemici. Perciò chiede l’aiuto dei maestri per riottenere delle uova di drago. I risultati sono deludenti, e per lungo tempo queste creature si crederanno estinte. Almeno fino all’arrivo di Daenerys, un secolo dopo gli eventi raccontati in questa parte.

Viste le premesse non resta quindi che attendere qualche dettaglio in più su questo attesissimo prequel de Il Trono di Spade – sperando non finisca nel dimenticatoio come il primo spin-off.

 

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.