All’avanguardia Huawei P30 e P30 Pro pure con EMUI 9.1, aggiornamento con 4 benefit

Rilascio attuale molto interessante sia per le prestazioni di sistema che per la fotocamera

19
CONDIVISIONI

Non c’è solo la beta EMUI 10 per i Huawei P30 e P30 Pro ma gli stessi top di gamma con gli aggiornamenti stabili EMUi 9.1 stanno ricevendo un numero corposo di novità e nuove funzioni che ne migliorano le prestazioni e pure i punti di forza. Questo è proprio il caso dell’update globale 9.1.0.226, ora in prima distribuzione. Questo segue quello “locale” 9.1.0.213, comparso in Cina qualche settimana fa ma di fatto identico.

Cosa ha di positivo l’ultimo aggiornamento della serie per i Huawei P30 e P30 Pro, nonostante sia ancora incentrato su EMUI 9.1? Le novità sono 4, di cui almeno un paio abbastanza rilevanti e riguardano la nuova funzione Huawei Share ma anche la fotocamera e la sicurezza del telefono.

Una volta che si verrà raggiunti dall’aggiornamento 226 sui Huawei P30 e P30 Pro, proprio la nuova opzione Huawei Share servirà a stabilire connessioni con prodotti per la casa intelligente, dunque per una perfetta esperienza domotica all’interno dell’abitazione. Ancora, grazie allo stesso update, viene aggiunta una nuova finestra AppAssistant per un accesso anticipato all’accelerazione di gioco e ai titoli ininterrotti.

L’aggiornamento in questione porta sui Huawei P30 anche alcuni benefit per la fotocamera: ora gli scatti ottenuti in modalità filtro Super del Ritratto garantiranno rese migliori, pure con effetti bokeh da professionisti.

Per concludere, ci sono altri due aspetti non trascurabili dello stesso adeguamento software: proprio il pacchetto introduce il supporto per l’aggiornamento del firmware delle cuffie digitali. In ultima battuta, proprio l’ultimissimo adeguamento contiene la patch di sicurezza del mese di settembre.

In attesa che il programma beta EMUI 10 si concluda e dunque l’aggiornamento EMUI 10 faccia capolino in pianta stabile sui Huawei P30, ecco che restare ancorati all’ EMUi 9.1 con queste novità non sarà affatto male, ancora per un po’ almeno. Il passo software successivo può attendere senza particolari rimpianti.

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.