Solo all’apparenza Samsung Galaxy S10 Lite: incredibile la batteria e tutto il resto

Ha poco di fascia media il Samsung Galaxy S10 Lite, che presenterà una batteria fuori dal normale

Non potevano mancare altre indiscrezioni relative al Samsung Galaxy S10 Lite, un dispositivo che per molti anni è mancata al parco smartphone del colosso di Seul e che potrebbe ritornare prepotentemente sulla scena nel giro di poco tempo. Come riportato da ‘Slashleaks.com‘, dovrebbe trattarsi di un telefono contraddistinto dal product-code ‘SM-G770F/SD‘, e con una batteria da 4370mAh (se i rumors fossero confermati si tratterebbe di un modello dall’autonomia strabiliante, e dunque particolarmente adatto per tutti quegli utenti che non possono ricaricare il proprio smartphone più volte al giorno, che sia per motivi professionali o personali).

In precedenza vi avevamo anche parlato di alcune specifiche tecniche che potrebbero contraddistinguere il Samsung Galaxy S10 Lite, per il passaggio del dispositivo su Geekbench. In particolare era emerso che il device venisse equipaggiato con il processore Snapdragon 855, avere 8GB di RAM ed essere gestito da Android 10 con One UI 2.0. Questo potrebbe essere il Samsung Galaxy S10 Lite, che in realtà di ‘lite’ avrebbe molto poco (sempre se le indiscrezioni fin qui riportate venissero poi confermate dai fatti).

Il device sarà presentato, con ogni probabilità, al fianco del Samsung Galaxy S11 (difficile pensare che l’azienda sudcoreana possa lanciare prima uno smartphone equipaggiato con Android 10 e One UI 2.0, che dovrebbe essere tra i cavalli di battaglia del prossimo top di gamma della serie Galaxy S), evento che sappiamo essere in programma per il Q1 2020, a ridosso del MWC di Barcellona (come ormai di tradizione da qualche anno a questa parte). I dettagli, al momento, si esauriscono qui, ma restiamo convinti e fiduciosi di riprendere l’argomento molto presto (le indiscrezioni si moltiplicano alla velocità della luce per questo device, segno evidente di quanto potrà risultare interessante agli occhi del pubblico). Voi cosa ne dite?

Lascia un commento

NB La redazione si riserva la facoltà di moderare i commenti che possano turbare la sensibilità degli utenti.